Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Vittoria nella prima gara della seconda fase per la formazione under 15 del Centro Basket Torre Annunziata contro i beneventani del Telese . In attesa della partita di domani under 16 contro Casapulla e della prima di ritorno degli under 14 contro Avellino gli unici a scendere in campo sono stati gli imbattuti 2002-03 che hanno portato a casa una vittoria importante contro l'ostica formazione sannita. Sugli scudi il duo Antonio Cirillo ( 32 punti) - Alessio Caiazzo ( 29 punti ) che hanno letteralmente preso per mano l' attacco  biancoverde  trovando canestri determinanti per la vittoria finale. Fermi per infortunio e febbre Di Paola, Costabile ed i gemelli Stanzione, coach La Rocca  ha dovuto fare di necessità virtù per poter continuare la striscia vincente che dura dall'inizio del campionato. Ora due settimane di stop per poi tornare in campo giovedì 27 aprile sul difficile campo di Pozzuoli. Settimana ricca di tornei per i giovani cestisti del CBTA impegnati nelle  numerose manifestazioni  in Italia ed in Austria. Venerdì sera contro Reggio Emilia l'under 14 inizierà la sua avventura nel consueto torneo " Ciao Rudy "di Pesaro, sempre a Pesaro sarà impegnato Alessio Caiazzo nelle fila del Basket Firenze per la categoria under 15. Nel periodo pasquale ci sarà nella città di Caserta la nona edizione del Torneo delle Stelle dove alcuni giocatori del CBTA si uniranno con la formazione di Maddaloni per provare ad essere protagonisti di una kermesse diventata appuntamento fisso in terra di lavoro. Sabato in quel di Cesenatico Sergio Stella (2001), quest'anno in prestito all'Anagni Basket, si confronterà con squadre provenienti dal centro nord Italia, la squadra che quest'anno ha preso parte all'under 16 elitè laziale proverà a dire la sua nelle palestre della riviera romagnola. Partecipazione al Torneo di Vienna per Antonio Cirillo (2004 in foto) con la maglia gialloblu dell'Alfa Omega Ostia, uno dei tornei più importanti a livello europeo. i ragazzi di coach Tardiolo primi nel loro girone elitè si confronteranno con compagini provenienti da diversi paesi del vecchio continente. Infine torneo prestigioso per Alessio Izzo (2001), quest'anno in prestito a Bassano , che prenderà parte con la squadra veneta al Memorial Stefano Tramontin con la presenza oltre ai biancorossi griffati dell' EA7 Armani Jeans e della Benetton Treviso  anche dell'
Olimpija Ljubljana,  dell’Aquila Trento, e del Basket Academy di Sani Becirovic (Maribor) . Una settimana davvero intensa per molti atleti oplontini in vista del finale di stagione che si preannuncia davvero entusiasmante.

Ufficio Stampa 
Centro Basket Torre Annunziata 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

RIECCO UNA GRANDE SACES MAPEI GIVOVA: MERCOLEDI’ IN PALIO LA SEMIFINALE

Si deciderà tutto mercoledì sera a Mestre: la Saces Mapei Givova indossa l’abito delle occasioni più belle e si regala una serata di grande basket per pareggiare la serie contro l’Umana Venezia. Molino ottiene dalle sue giocatrici la prova d’orgoglio che aveva chiesto, e che si tratti di una squadra diversa da quella troppo scarica vista in gara 1, si intravede già nei primi minuti di gioco: Gemelos attacca il canestro avversario come un leone e sono tutti suoi i punti del 10-6 dopo tre minuti di gioco. La Dike è un concentrato di energia: difende e vola via già al 7’ sulla doppia cifra di vantaggio (16-6). Un paio di azioni dopo, il 21-9 fissato da cinque punti filati di Gray sembra presagire una serata inaspettatamente in discesa. Fontenette però indovina un gran finale di quarto che evita un passivo pesante alla Reyer e permette la chiusura del parziale sul 21-14. La partita nel secondo quarto vive di strappi profondi: l’ingresso di Dotto è la mossa che rimette in moto l’attacco veneziano e che riavvicina pericolosamente la Reyer (25-21 al 13’). Il time-out di Molino è provvidenziale, e la scelta di inserire Beatrice Carta lo è ancora di più, visto che in uscita dalla sospensione due triple napoletane producono il nuovo più dieci (31-21). Ancora tanta qualità di Dotto tiene in ritmo l’attacco ospite che poi completa la rincorsa grazie alla precisione di Favento: l’ala, uscendo caldissima dalla panchina, punge dalla distanza e rimette la Reyer nuovamente in partita. Si va negli spogliatoi per il riposo lungo sul 33-32, e con Gray gravata di tre falli la seconda parte della gara diventa indecifrabile per quanto visto in campo fino a quel momento. Le nubi sul Caravita sembrano diventare pioggia in avvio di ripresa: la classe di Walker propizia il primo sorpasso Umana in avvio (33-34); ed è sempre lei al 25’ a stabilire il massimo vantaggio esterno (34-39). La tripla di una lucidissima Gonzalez avvia la rimonta della Saces Mapei Givova che non si fermerà più. Dopo la bomba del playmaker infatti ne arrivano tre di puro talento di Carta che fanno saltare la difesa a zona dispari di Liberalotto e cambiano definitivamente il volto alla partita: 48-43 al 30’ con il pubblico entusiasta sugli spalti. Per portare a casa la vittoria serve un ultimo periodo di qualità e sostanza per la Dike, e la squadra napoletana porta a compimento la missione: inizio sprint griffato Cinili e Gray (52-43), tripla della sicurezza di Gonzalez (55-45), e canestro che piega le gambe alla rimonta della Reyer al minuto 35 da parte di una funambolica Gemelos (60-50). La Dike corre e diverte: tocca anche il 67-52 con Gray, per poi festeggiare meritatamente la vittoria brindando al successo con un piazzato da tre punti di Gemelos. Il finale è 71-58 e la Saces Mapei Givova manda un segnale chiaro alla serie: mercoledì alle 19:30 sarà una grande sfida a decidere chi contenderà a Lucca l’approdo alla finale scudetto.

I tabellini. Saces Mapei Givova Napoli: Pastore 0, Cinili 5, Carta 16, Chesta 0, Gonzalez 9, Dentamaro 0, Sorrentino ne, Gray 16, Gemelos 19, Plaisance 6. Umana Reyer Venezia: Micovic 8, Melchiori 0, Carangelo 0, Cubaj 2, Ruzickova 8, Dotto 6, Castello ne, Fontenette 10, Walker 19, Favento 5.

 

Ufficio Stampa e Comunicazione
SACES MAPEI GIVOVA DIKE BASKET NAPOLI SSD ARL
Via Argine Nord,927 – 80147 Napoli NA
Tel: +39 0815619232
Fax: +39 0815619232
e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

La Treofan Battipaglia ritorna in vantaggio nella serie playout

Dragonetto “Vittoria di squadra”

Quello che serviva, una prova di carattere. Nel momento più difficile la Treofan Battipaglia caccia fuori gli artigli e riporta la serie playout dalla propria parte (1-2).

Come già accaduto nelle due gare dello Zauli, anche al Pala Sprint il quintetto biancoarancio cambia forma e dimensioni: questa volta spazio a Trimboli e Policari. Ma deve arrivare dalla panchina il canestro del primo vantaggio, quello di Verona che vale il 7-8 dopo 5’. Questo, di fatto, è l’unico momento nel quale le lady riescono a tenere la testa avanti nel primo tempo, colpa di un attacco che fa fatica a trovare continuità ed anche delle triple del Carispezia La Spezia. Poi c’è la tensione, che fa tutto il resto e che rende inevitabilmente la partita non bella. Ma non è una novità, anzi una consuetudine della serie. Dopo diversi minuti trascorsi senza punti, al 13’22” Hamilton-Carter ridà finalmente vivacità alla Treofan mentre poco dopo Williams segna la tripla del -2 (17-15). Nel momento decisivo, però, bisogna fare i conti con la risposta delle padroni di casa che al 17’ toccano anche le sette lunghezze di vantaggio con la “bomba” di Bacchini.

Tutto si fa ancora più complicato nella ripresa, il cronometro sembra scorrere troppo velocemente ed il distacco inizia a fare davvero paura. Tanta paura. Striulli in avvio, poi De Pretto ed infine nuovamente Striulli mettono su il break che allontana Battipaglia anche di 19 punti. Ma non è finita, per niente. Perché la reazione della Treofan è di pura rabbia agonistica, merito soprattutto di Andrè e Williams che segnano i canestri utili per arrivare al -9 prima dell’ultima frazione. Lì dove Trimboli mette subito il suo marchio di fabbrica, cinque punti in poco più di venti secondi ed è 45-46 al 34’. Poi ci ripensa Williams: ancora lei, sempre lei. Un punto dietro l’altro, abbinato a qualche rimbalzo, tengono vive le speranze della vittoria in un finale di gara dove non si segna più. Cosa che comprende anche Brezinova in chiusura di tempo quando la sua tripla si stampa sul ferro. Finisce così 49-51 e la Treofan può festeggiare, ma solo per una sera perché martedì sera si ritornerà subito in campo per gara 4: “Vittoria di squadra – dice Francesco Dragonetto -, brave le ragazze a non mollare perché non sarebbe stato facile per nessuno rientrare in partita”.

CARISPEZIA LA SPEZIA-TREOFAN BATTIPAGLIA 49-51 (13-8, 25-17, 45-36)

Carispezia: Striulli 17, Nori 3, Aldrighetti ne, Corradino, Premasunac 3, De Pretto 14, Brezinova 7, Bacchini 3, Benic 2, Linguaglossa, Olajide ne, Carrara ne. Coach: Barbiero

Treofan: Orazzo 2, Chicchisiola ne, Porcu, Verona 2, Trimboli 9, Policari, Williams 24, Trucco, Vella 2, Hamilton-Carter 8, Andrè 2, Sotiriou 2. Coach: Dragonetto

Battipaglia, 08-04-2017

           Responsabile Comunicazione

Enrico Vitolo

392-0691410

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

La Givova Ladies infiamma il PalAnardi: Don Bosco ko e finale conquistata

 

Le ragazze di coach Ottaviano assolute protagoniste in campo. Domani si torna in campo contro Cercola. De Michele. "Adesso dobbiamo ripeterci"

 

Una cinica Givova Ladies supera 57-36 Don Bosco e conquista la finale della coppa Campania con immenso merito.

 

Inizio subito a ritmi elevati per le padrone di casa. La carica di Negri mette alle corde le biancorosse che subiscono un parziale di 11-0, che spacca in due il match (13-3). Al rientro in campo Don Bosco cerca di reagire con Fedele (17-11). Ma la furia Negri è inarrestabile e così Scafati vola sul +13 (26-13). Sul finire sono Fedele ed Esposito a ridurre il gap e a mandare le due squadre negli spogliatoi sul 26-16.

 

Alla ripresa delle ostilitàè sempre Scafati ad avere in pungo la sfida. Coach Ottaviano trova punti importanti anche da una sorprendente Liuzzi, che con un paio di tiri allo scadere scrive per la prima volta il +15 (39-24). Napoli sembra essere davvero alle corde e non bastano nemmeno le realizzazioni di Di Fiore. Così tre tiri liberi in fila di Iozzino chiudono il parziale sul 44.29. Negli ultimi dieci giri di lancetta la Givova Ladies completa lopera. Iozzino e una straordinaria De Michele (16) hanno le mani roventi e fanno scorrere i titoli di coda con ampio margine (52-31). Il resto della partita è valido soltanto per le statistiche, con Scafati che accede al turno successivo.

 

A fine partita è Ilaria De Michele, mvp dellincontro, a commentare il successo.Abbiamo giocato di squadra senza affidarci al singolo e ognuna di noi è riuscita a dare il suo contributo. Inoltre abbiamo difeso forte senza arrenderci mai fin dalla palla a due. Per quanto mi riguarda sono stata pronta e ho provato anche a mettere in ritmo le mie compagne. Domani c’è Cercola, labbiamo già affrontata e sappiamo che siamo chiamate a ripeterci.

 

 

Givova Ladies Scafati-Caffè Partenope Pgs Don Bosco Napoli 57-36

 

Givova Ladies Scafati: Sicignano, Iozzino 7, Busiello 3, Carotenuto 2, Favilla 1, Scala 5, Serra, Negri 17, De Michele 16, Di Michele, Di Somma n.e., Liuzzi 6. All. Ottaviano

 

Caffè Partenope Pgs Don Bosco Napoli: Popolo 3, Romano, Margio 4, Esposito 2, Zonda, Piana 5, Fedele 11, Di Fiore 4, Maimone 2, Minadeo 5, Ugon n.e.. All. Maresca

 

Arbitri: Correale e Marotta di Avellino

 

Parziali: 13-3, 26-16, 44-29

LA PRIMA SEMIFINALE

Cercola batte un coriaceo Capaccio e conquista la finale

 

Per la compagine di coach Cavaliere top scorer Cannavale e DAvolio con 16 punti. Alle cilentane non basta Memoli

 

Il Sorriso Azzurro Cercola batte un Capaccio mai domo 57-52 e conquista la finale di coppa Campania.

 

Primo quarto con Cercola che va subito avanti 8-0. Poi Capaccio ha una reazione con Memoli, ma le vesuviane si tengono a distanza con due bombe di DAvolio (11-17). Nel secondo periodo arriva la reazione delle cilentane. Memoli trova alcuni canestri importanti e ribalta linerzia fino al 26-25 con cui si va allintervallo.

 

Alla riprese delle ostilità il Sorriso Azzurro torna a prendere in mano le redini della gara. Sono Ruggiero e Cannavale a trovare il canestro continuità e ribaltare il punteggio (34-41) prima dellultima sirena. Nella quarta frazione Capaccio tenta di riaprire i giochi con Dalila Di Donato e Di Cunzolo, ma ancora Cannavale e DAvolio trovano i canestri della staffa.

 

 

Bcc Pol. Capaccio Paestum-Sorriso Azzurro Cercola 52-57

 

Bcc Pol. Capaccio Paestum: Memoli 16, Dalila Di Donato 11, Dionea Di Donato 3, Fereoli 6, Di Cunzolo 7, Calonico 7, Caroccia 2, Vecchio 1, Turriziani, Crescenzo. All. Di Mauro

 

Sorriso Azzurro Cercola: Barone, D’Avolio 16, Ruggiero 15, Tavormina n.e., Persico 2, Scarpati 2, Teresa Di Donato, Gemini 4, Martinengo, De Martino, Cannavale 16, Liguori 2. All. Cavaliere

 

Arbitri: Anastasio di Salerno e Manco di Napoli

 

Parziali: 11-17, 26-25, 34-41

UFFICIO STAMPA

FREE BASKETBALL ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Vincere per conquistare un posto in finale

Menduto “Sereni e determinati”

La finale è lì ad un passo, ma servirà una grande prestazione per arrivare anche ad afferrarla. L’ennesima da aggiungere ad una lunga lista che i men hanno saputo stilare nel corso della stagione. Metabolizzata velocemente la sconfitta di gara 2, oltre ad aver imparato gli errori da non commettere più, per la Treofan Battipaglia è già tempo di un’altra vigilia.

Domenica alle 19:00 al Pala Zauli, infatti, i biancoarancio sfideranno la Galletto Sarno nella bella della semifinale, gli ultimi quaranta minuti di una serie che dunque decreterà il nome della seconda finalista dei playoff regionali: “I nostri avversari sono stati bravi nella sfida di giovedì, ma ora ci aspetta una nuova partita e sono convinto che daremo il 100% per provare a conquistare la finale – il grido di battaglia di Orlando Menduto -. Dovremo essere sereni e determinati, consapevoli della loro forza ma anche e soprattutto della nostra. Sarà importante sfruttare i vantaggi che si creeranno nel corso della gara, cosa che non siamo riusciti a fare nell’ultima occasione, ma qualora un tiro non dovesse entrare non dovremo fermarci bensì continuare a lavorare nel modo corretto. Siamo un a squadra e l’abbiamo dimostrato fino ad ora, e poi non dimentichiamoci che questi sono i playoff e tutto inevitabilmente può accadere”.

La gara del Pala Zauli (ingresso a pagamento) sarà trasmessa in diretta sulle frequenze di Radio Mania, aggiornamenti costanti anche sui profili social della PB63.

Battipaglia, 08-04-2017

          Responsabile Comunicazione

Enrico Vitolo

392-0691410

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Miwa Energia Benevento, lunedì sfida in trasferta contro il CUS Napoli. 
 
La formazione giallorossa sarà impegnata nel posticipo per difendere il primo posto in classifica. 
 
Trasferta insidiosa per la Miwa Energia Cestistica Benevento, che nella gara valida per l'ottava giornata del girone di ritorno del Campionato di Basket di Promozione, affronterà lunedì sera, il Cus  Napoli. 
La formazione sannita, prima in classifica in coabitazione con Lokomotiv Flegrea e Sorriso Azzurro S. Antimo, non può permettersi passi falsi, riachiando di perdere il treno giusto per la promozione diretta in Serie D a sette giornate dal termine della regular season. 
Dopo la bella vittoria di domenica scorsa contro Marcianise, Zambottoli e soci sono attesi ad una conferma del bel gioco messo in mostra nell'ultima uscita. 
Settimana di lavoro che si è svolta senza grossi problemi per coach Sorice che ha avuto a disposizione il gruppo quasi al completo e spera di poter schierare la miglior formazione nella sfida di lunedì. 
L'avversario di turno, il CUS Napoli, naviga nelle zone basse della classifica, ma non per questo va sottovalutato, alla luce dell'esito infausto, per gli stregoni, dell'ultima trasferta in quel di Ischia, sarà necessaria la massima concentrazione dal primo all'ultimo minuto. 
Dopo la gara di lunedì sera, per la Miwa Energia ci saranno due settimane di stop in campionato, la prima per la pausa pasquale e poi per il turno di riposo, il ritorno in campo è previsto per domenica 30 aprile, con la sfida casalinga contro il Succivo. 
Approfittando di questo periodo di pausa, la società sannita ha organizzato, mercoledì 19 aprile, le finali del 1° Trofeo Miwa Energia, già in programma durante le ultime feste natalizie ma rinviate a causa delle forti nevicate cadute in città nei primi giorni di gennaio. 
 
Classifica
Miwa Energia Benevento 32
Lokomotiv Flegrea 32
Sorriso Azzurro Sant'Antimo 32
Fortitudo S.Antimo 26
Pik And Roll Pozzuoli 24
AICS Basket Caserta 24
All Mix Basket 24
Nuovo Basket Marcianise 20
Basket Acerra 18
Fortitudo BK Pozzuoli 16
Pallacanestro Capua 14
Cus Napoli 14
Basket Succivo 14
Flavio BK Pozzuoli 12
Forio Basket 6

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

La Treofan Battipaglia cerca il riscatto in gara 3

Dragonetto “Chiamati a reagire”

Da Battipaglia a La Spezia, la serie playout è pronta ad avere una nuova casa. Dal Pala Zauli al Pala Sprint, dove tutto potrebbe anche decidersi tra sabato e martedì prossimo (al momento si è sull’1-1).

In terra ligure, infatti, si disputerà gara 3 e 4, ottanta minuti nei quali la Treofan Battipaglia dovrà cercare l’impresa per evitare la retrocessione e rendere così meno amara la sconfitta rimediata nei giorni scorsi davanti alla propria gente. Si (ri)comincia sabato alle 20:30: “Ma sarà necessario evitare gli errori commessi nell’ultima sfida, soprattutto in difesa, per cui avere un approccio differente dovrà rappresentare la base della nostra partita – tiene subito a precisare Francesco Dragonetto -. Ovvio che servirà anche altro, come più concretezza sotto canestro e più cinismo in generale. In una serie equilibrata come questa sono i particolari che tendono a fare la differenza, per cui dovremo essere molto più puliti nel numero delle palle perse, dei tiri liberi sbagliati e dei rimbalzi non catturati. Ora come ora siamo chiamati a reagire e sono convinto che la squadra lo farà”.

La partita di domani sera sarà trasmessa in diretta streaming sul canale youtube della Lega Basket Femminile.

Battipaglia, 07-04-2017

           Responsabile Comunicazione

Enrico Vitolo

392-0691410

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Obiettivo coppa Campania per la Givova Ladies.

Il gm Prete: Abbiamo tutte le carte in regola per vincere

 

Il PalAnardi ospiterà la Final Four, le ragazze di coach Ottaviano domani sera se la vedranno di nuovo contro Don Bosco Napoli

 

E’ tempo di Final Four per la Givova Ladies Scafati. A partire da domani il PalAnardi di Scafati ospiterà l’atto finale della Coppa Campania. Capitan Scala e compagne tornano così in campo a poco meno di una settimana dall’amara sconfitta contro Caffè Partenope Pgs Don Bosco Napoli in gara 3 dei playoff regionali. Uno stop, che non ha scalfito di un millimetro l’ottimismo del club del presidente Antonio Prete. A confermarlo è proprio Maurizio Prete, general manager della Free Basketball, che presenta l’intera kermesse e la sfida di domani sera proprio contro le biancorosse.

 

E' ancora amareggiato per la sconfitta di domenica scorsa?

 

“Non sono particolarmente scottato. E’ stato soltanto un incidente di percorso, che può capitare. Il nostro obiettivo era qualificarci alle fasi nazionali per la promozione in A2 e ci siamo riusciti. Non ci aspettavamo di raggiungere un tale traguardo in così pochi anni e siamo contenti di aver costruito una squadra unita e che potrà regalarci delle gioie anche in futuro”.

 

Quanta soddisfazione c'è nell'organizzare un evento così importante a Scafati?

 

“Siamo felici che la Fip Campania abbia scelto la nostra sede per la Final Four. Inoltre posso contare su uno staff efficiente e che sicuramente sarà impeccabile durante tutta la due giorni. Spero sia un grandissimo evento per tutta la comunità scafatese, da sempre legata al mondo della palla a spicchi. Inoltre un ringraziamento particolare va al nostro main sponsor Givova, da sempre vicino alla nostra società”.

 

La coppa è uno degli obiettivi dichiarati a inizio anno. Quanto ci tiene a vincerla?

 

“Ci tengo particolarmente perché credo che le nostre ragazze siano all’altezza dell’obiettivo. Inoltre ci auspichiamo un grande coinvolgimento da parte di tutto il panorama cestistico e non. Perché uno dei traguardi principali della nostra associazione è far crescere il movimento e creare qualcosa di bello per tutti”.

 

Ecco il programma del weekend:

 

Semifinali

 

Gara 1: Bcc Capaccio Paestum-Sorriso Azzurro Cercola ore 18

 

Gara 2: Givova Ladies Scafati- Caffè Partenope Pgs Don Bosco Napoli ore 20

 

Finale

 

Vincente Gara 1-Vincente Gara 2 ore 19,30

 

Indirizzo:Palestra Istituto Comprensivo “Tommaso Anardi”, via della Resistenza, 6 – Scafati (SA)

UFFICIO STAMPA

FREE BASKETBALL ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Fernando Raia all'All Star Game di categoria
 
Si è disputato qualche giorno fa il primo All Star Game del Campionato Amatori Uisp. La serata che ha visto Alessandro Caruso premiato come miglior coach del torneo ha avuto il suo apice nella partita con ogni squadra partecipante che aveva un giocatore selezionato. Tra i tanti convocati c'era anche il rappresentante del Campionato dell'Avvocato, l'ala Fernando Raia. Quasi un premio alla "carriera" per il 33enne tiratore che si è ben distinto nella kermesse disputata al Pala "Sirio" di Cercola con le sue solite giocate che lo hanno reso celebre. Oltre a Raia, in campo c'era anche un altro mariglianese, Giuseppe Papilio che rappresentava i Raggio Sun Boys, mentre sempre per il Campionato dell'Avvocato Roberto Tomasone ha partecipato alla gara del tiro da tre punti. Il tutto in attesa degli imminenti play-off. 
 
Nella foto Fernando Raia

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

NON C’E’ TEMPO PER I RIMPIANTI: LA SACES MAPEI GIVOVA DEVE VINCERE GARA 2!

I play-off non lasciano troppo tempo per ripensare a quello che hai sbagliato nell’ultima partita, perché ce n'è già un’altra alle porte con cui rimettersi in corsa. Non è stata una grande Dike quella vista martedì scorso al Taliercio: troppe palle perse (25), troppi rimbalzi offensivi concessi alle avversarie (13), ed un numero di tiri a disposizione delle venete enorme rispetto a quello della Saces Mapei Givova (71 a 48). Queste, in estrema sintesi, le cifre che spiegano una sconfitta che ha lasciato l’amaro in bocca in casa napoletana e che ha fatto arrabbiare non poco coach Molino:‘Non sottovaluto i meriti della Reyer nella vittoria in gara 1, ma non riesco a mandare giù le troppe leggerezze che si sono concesse le mie giocatrici. Offrire ad una squadra come la loro continue opportunità di secondi tiri e palle recuperate, ha permesso di scavare quei mini-break che sono risultati decisivi per le sorti della partita.’ Nulla è perso però e la qualificazione al turno successivo non è compromessa: sabato al Caravita con una vittoria si può pareggiare il conto, per poi volare a Venezia per la decisiva gara 3. Servirà una Dike agguerrita e determinata però: ‘La parola chiave è energia! Alcune ragazze stanno attraversando un periodo di forma non brillantissima avendo potuto rifiatare poco durante l’anno a causa degli infortuni di squadra che abbiamo patito, ma sabato per noi è una partita da ultima spiaggia e bisognerà produrre grande intensità per quaranta minuti. Rispetto alla gara di andata mi aspetto una prestazione convincente specie da chi è rimasta un po’ in ombra a Venezia, ma tutte devono scendere in campo concentrate e determinate. Non dobbiamo regalare palloni e secondi tiri ma sviluppare il nostro gioco sia in attacco che in difesa con intelligenza e concretezza.’

Palla a due alle 20:30 e diretta integrale sulle frequenze di SportItalia: ma mai come in questo caso il pubblico napoletano è chiamato ad affollare gli spalti del PalaCaravita per spingere la serie alla ‘bella’ di mercoledì 12 aprile.