Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Miwa Energia Benevento corsara ad Acerra.
 
I giallorossi soffrono ma alla fine superano il Basket Acerra 58-65 e restano al secondo posto in classifica.
 
Vittoria esterna per la Miwa Energia Benevento che supera 58-65 il Basket Acerra al termine di una gara combattuta dal primo all’ultimo minuto.

I sanniti hanno sofferto per tutto il primo tempo, chiuso sotto di 4 punti, ma nella ripresa il maggior tasso tecnico e la grande compattezza di squadra è venuta fuori garantendo una vittoria preziosissima per il prosieguo della stagione.

La Miwa Energia, con la vittoria in quel di Acerra, resta al secondo posto in classifica in virtù del concomitante successo della capolista Sant'Antimo, che ha battuto il Forio d'Ischia ma si stacca dall’inseguitrice Lokomotiv Flegrea, sconfitta dal Pick e Roll Pozzuoli ed ora staccata di due lunghezze ma con una gara in più disputata.

Per questo appassionante finale di regular season, si prospetta sempre più un testa a testa tra le due formazioni che guidano il campionato, con il momento culminante previsto il 28 Maggio, quando alla Palestra Rummo calerà la capolista Sorriso Azzurro S.Antimo.

La Miwa Energia Benevento, restando così la classifica fino alla penultima giornata, dovrà superare la formazione avversaria con uno scarto superiore a nove punti per assicurarsi il primo posto e la promozione diretta in Serie D.

Prima della sfida diretta alla capoclassifica, i sanniti dovranno però affrontare con la massima concentrazione il Flavio Basket Pozzuoli, domenica prossima in casa e fuori casa l’Aics Caserta, domenica 20 maggio.

Basket Acerra -Miwa Energia Benevento 58-65 ( 21-17, 35-31, 48-49)

Iannace 4, Iarriccio 12, Zambottoli 8, Iovini, Accettola 15, Formichella 3, Pepe 11, Romano 12, D'Aronzo, Iuliano. Coach Marco Sorice.

Classifica

Sorriso Azzurro Sant'Antimo 40

Miwa Energia Benevento 38

Lokomotiv Flegrea 36

Fortitudo S.Antimo 30

All Mix Basket 28

Pik And Roll Pozzuoli 28

AICS Basket Caserta 28

Nuovo Basket Marcianise 22

Basket Acerra 22

Fortitudo BK Pozzuoli 18

Basket Succivo 16

Flavio BK Pozzuoli 14

Pallacanestro Capua 14

Cus Napoli 14

Forio Basket 12.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Termina il campionato under 16 con una prova superba da parte del Centro Basket Torre Annunziata seppur terminata con una sconfitta per tre sole lunghezze in quel di Salerno. Dopo le opache prestazioni di Marigliano e Torre del Greco, Carlo Potestio e compagni hanno deciso di chiudere il proprio girone disputando una gara contro l'Open Basket  tutta grinta e cuore. La capolista, allenata con maestria da Sergio Esposito, si è dimostrata fredda nei minuti decisivi del match e sudando le proverbiali sette camicie si è sbarazzata  dei lupi biancoverdi in un finale punto a punto. Finisce, dunque, un campionato con una seconda fase che poteva regalare qualche vittoria in più al CBTA visto le tre sconfitte subite con uno scarto di  due, tre  e sei  punti, ma che da la consapevolezza ai ragazzi  di essere sulla strada giusta in vista di un campionato senior per la prossima stagione. Mantiene l'imbattibilità l'under 15 che comanda il girone gold ad una giornata dal termine. Pozzuoli, Caivano e Baiano le ultime tre vittorie per Nello Saldamarco e compagni in attesa della gara di sabato contro Pontecagnano che darà l'accesso alle semifinali regionali. Finisce il campionato anche per l'under 14 che dopo le vittorie sulla Ellebielle Caserta e sulla Pallacanestro  Casalnuovo deve cedere dopo un tempo supplentare alla capolista Cercola. Partita agonisticamente valida quella di domenica scorsa tra le due squadre finaliste dello scorso anno che si sono affrontate a viso aperto come sempre. Il finale sorride alla compagine molto bene allenata da Agostino Romano che si appresta così ad affrontare le final four regionali : " Abbiamo disputato un buon campionato - dichiara il coach Luca La Rocca - pur perdendo Antonio Pio D'amico rispetto allo scorso anno abbiamo affrontato ogni avversario senza timore, infatti  potevamo avere difficoltà nell'affrontare squadre più attrezzate di noi, ma i ragazzi si sono superati occupando sempre i piani alti della classifica. L'importante ora è lavorare sodo in questi altri due mesi che ci separano dalla stagione estiva". Lunedì scorso la carovana biancoverde ha fatto visita alla Fortitudo Anagni Basket gemellandosi con la società in provincia di Frosinone. Un'esperienza coinvolgente per i tanti ragazzi ed i genitori che hanno partecipato con gioia a questa giornata di sport. Infine il CBTA si congratula con Renato Quartuccio (in foto) che con la Virtus Cassino squadra dove milita in questa stagione è riuscito a ribaltare la serie play off contro il San Severo Basket, ora per la semifinale valevole per la promozione in serie A la società rosso blu se la vedrà con il Cuore Napoli Basket.

Ufficio Stampa 
Centro Basket Torre Annunziata 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Givova Ladies, il cuore non basta: -13 a Varese

 

Dopo un buon primo tempo le scafatesi calano alla distanza. Inutili i 16 punti realizzati da Iozzino

 

Non basta una partita tutto cuore alla Givova Ladies Scafati che perde 61-48 in quel di Gazzada Schianno contro la Pallacanestro Femminile Varese. Buona prestazione per le ragazze di coach Nicola Ottaviano, che subiscono un passivo un po’ immeritato alla luce di quanto si è visto in campo.

 

Partenza sprint da parte della Givova Ladies che con la sua aggressività sorprende le biancorosse. Un’ispirata Iozzino e Carotenuto scrivono così il 3-9. Ma le locali non ci stanno e rientrano subito in partita grazie soprattutto al tiro pesante. Sono Cassani e Bonfanti a ribaltare l’inerzia fino al 16-12. Dopo un attimo di sbandamento le ospiti tornano a ruggire e con l’ingresso in campo dell’utile Favilla ribaltano il punteggio (16-17) alla fine del primo quarto. Alla ripresa del gioco Scafati continua a mettere in difficoltà Varese. Sempre Iozzino e Favilla, assieme a De Michele, sono inarrestabili e fanno volare la Givova Ladies fino al +7 (18-25). Le locali sono, però, una sentenza dai 6,75 e riducono nuovamente il gap con Michela Frantini (26-27). Sul finire è sempre la solita Iozzino a tenere con il muso avanti le viaggianti con punti su palle recuperate e dalla lunetta (30-32).

 

Alla ripresa delle ostilità Varese cambia marcia. Ed è sempre Michela Frantini a suonare la carica e creare un po’ di separazione tra le due squadre. Coach Ottaviano è così costretto a chiamare sospensione sul 43-38. Scala recupera rimbalzi vitali, ma dall’altra parte le lombarde rispondono presente con Cassani. Si va così all’ultimo riposo sul 47-42. Negli ultimi dieci giri di lancetta Scafati accusa la stanchezza e concede qualcosa di troppo nella propria metà campo a Cassani e Luisetti (57-48). Le ospiti non ne hanno più così Varese ne approfitta. Poi nel finale è un canestro sulla sirena di Bonfanti a fissare il -13 con cui si conclude la partita.

 

Questo il commento a fine gara di coach Nicola Ottaviano: “Abbiamo disputato una buona gara, malgrado il passivo finale. Abbiamo commesso qualche errore di troppo in difesa e questo ci è costato caro. Al ritorno dovremo farci trovare pronti, ma in stagione abbiamo già dimostrato di saper reagire quando siamo con le spalle al muro”.

 

L’appuntamento è per sabato prossimo al PalaMangano, per cercare di proseguire il cammino verso la A2.

 

 

Pallacanestro Femminile Varese-Givova Ladies Scafati 61-48

Pallacanestro Femminile Varese: Bonfanti 9, Luisetti 10, Pagano, Biasion 6, Rossi n.e., Cassani 12, Premazzi 2, Sorrentino 3, M. Frantini 17, Quarantelli, S. Frantini 2, Colombo n.e.. All. Ferri

Givova Ladies Scafati: Sicignano n.e., Iozzino 16, Busiello 6, Carotenuto 7, Favilla 5, Scala 7, Serra, De Michele 7, Di Michele n.e., Liuzzi. All. Ottaviano

Arbitri: Gozzo di Torino e Sconfienza di Asti

 

Parziali: 16-17, 30-32, 47-42

UFFICIO STAMPA

FREE BASKETBALL ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

L’Ass. Atria Ruggi under 14 alle Final Four.

Coach Di Pace “Comunque andrà, sarà un successo”

SALERNO. Ancora una volta la società cara a patron Pignata, si dimostra la vera e unica cantera del basket giovanile femminile del capoluogo salernitano. Il gruppo under 14 infatti, si è qualificato per le Finali Regionali che si terranno a Boscoreale il 9 e 10 maggio.

Un risultato questo che da grande soddisfazione vista la grande dedizione e passione che la società tutta e lo staff tecnico offre da anni alle giovanissime leve salernitane. L’Ass. Atria Ruggi è infatti impegnata, con buoni risultati, anche nella seconda fase del campionato Esordienti Femminile; senza poi dimenticare i grandi risultati raggiunti a livello giovanile anche negli scorsi anni.
Una due giorni dunque, che vedrà impegnate le migliori quattro formazioni della Campania: in palio l’accesso alle Finali Nazionali di categoria. “Sono davvero orgogliosa ed entusiasta del risultato raggiunto” racconta Federica Di Pace, allenatrice del gruppo – “Le ragazze hanno lavorato in palestra con grandre impegno e dedizione, cercando ad ogni seduta di migliorarsi e di superare i propri limiti. Durante la stagione abbiamo infatti raccolto diverse vittorie, ma anche sconfitte, dalle quali abbiamo imparato tanto e che ci han permesso di crescere soprattutto come Squadra. Pur partendo da sfavorite nei quarti di finali contro l’ostica Marigliano, abbiamo dimostrato che un vero gruppo che lotta insieme per raggiungere un obiettivo comune, può davvero farlo.”

Il programma delle finali:

-         Semifinali (9 maggio)

Gara 1. Azzurra Cercola – Basket Femminile Stabia ore 17
Gara 2. Virtus Benevento – Ass. Atria Ruggi Salerno ore 19

-         Finali (10 maggio)

Finale 3\4 posto: Perdente Gara 1 – Perdente Gara 2 ore 17
Finale 1\2 posto: Vincente Gara 1 – Vincente Gara 2  ore 19

Ufficio Stampa Basket Ruggi Salerno

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Esordio con vittoria per la Treofan nella F.Interregionale

Menduto “Punti importanti”

Esordio migliore non poteva esserci, con il piglio di chi non vuole assolutamente smettere di sognare la Treofan Battipaglia fa il suo esordio nella Fase Interregionale con una vittoria ai danni dell'Esperia Cagliari.

Come spesso accade allo Zauli, anche questa volta la partenza dei biancoarancio è sparata. Quinta subito ingranata e 8 a 0 di parziale in appena cento secondi (5 punti per Esposito), ma con lo scorrere del cronometro toccherà però poi scalare qualche marcia. Anche quando Esposito spara dal perimetro la tripla del 13-6 al 7'. La Treofan, infatti, si fa notare per qualche strappo, ma mai per quello definitivo. Al 14'30" ci prova Ambrosano con un facile appoggio al tabellone che vale il +10 (25-15), ma al rientro dal time-out i sardi trovano due "bombe" in due azioni e tutto ritorna immediatamente come prima. Nel frattempo Confessore, Pedrazzini ed Orru devono fare i conti con i falli commessi, a metà secondo quarto sono già tre. Sette sono invece i punti di vantaggio che la Treofan riesce a riportare con sé nello spogliatoio in occasione della pausa più lunga.

Ma in poco tempo tutto svanisce, bastano poco più di quattro minuti della ripresa a Cagliari per raggiungere di fatto la prima parità di serata: break di 7-0 con 4 punti fondamentali di Passa. Per coach Menduto è il momento di sfruttare un time-out, senza perdere troppo tempo. E la scelta ripaga, in pieno. Immediato contro-break di 7-3 che riaccende lo Zauli ma che estromette dai giochi Esposito fino al minuto trentadue. Ma tranquilli, al suo posto ecco Fabiano ed ecco anche i punti. Tanti. Indispensabili. Sette per la precisione, che trascinano la Treofan sul nuovo +11 a fine terzo quarto e soprattutto alla vittoria. Merito, neanche a dirlo, del solito lavoro difensivo di Battipaglia, mentre Cagliari non smette di litigare con i tiri liberi. 72-53 il finale e primi due punti conquistati: "Che sono importantissimi, tenendo anche conto del doppio impegno che ci vedrà ora in trasferta – il Menduto pensiero a fine partita -. Bravi i ragazzi per la prova offerta, contro un avversario che ha dimostrato di essere di ottimo livello e che ha saputo crearci delle difficoltà per merito anche dell’alta intensità avuta".

TREOFAN BATTIPAGLIA-ESPERIA CAGLIARI 72-53 (16-11, 33-26, 52-41)  

Treofan: Vietri ne, Fabiano 7, Visconti ne, Pagano 2, De Martino 12, Trapani 13, Giorgi ne, Ambrosano 2, Ausiello 6, Esposito 24, Confessore 6. Coach: Menduto

Esperia: Chessa 9, Musiu F. 8, Pedrazzini 12, Salone 4, Passa 14, Orrù, Fois 6, Musiu P., Angius. Coach: Fioretto

Battipaglia, 06-05-2017

           Responsabile Comunicazione

Enrico Vitolo

392-0691410

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Givova Ladies, ostacolo Varese in semifinale.

Megaro: Non ci faremo trovare impreparati

 

Il preparatore atletico scafatese è fiducioso. Affronteremo avversario motivato, ma noi ci saremo

 

E’ tempo di semifinale playoff per la Givova Ladies Scafati. C’è ancora tanta euforia e carica per il favoloso +30 di Catania che ha cancellato con un colpo di spugna la debacle del PalaMangano. Il team di coach Nicola Ottaviano ha dimostrato di poter dire la sua anche nelle fasi nazionali e ora non è intenzionato a fermarsi. In settimana Negri ha lasciato per impegni lavorativi, ma capitan Scala e compagne non la vogliono far rimpiangere. Domani ci sarà da affrontare la Pallacanestro Femminile Varese, seconda forza dell’ultimo campionato lombardo. A presentare l’impegno di Gazzada Schianno è il preparatore atletico Tiziano Megaro, professionista dalla ventennale esperienza.

 

Una prestazione ai limiti della perfezione a Catania dopo il -4 dell'andata. Cos'è cambiato nella testa delle ragazze?

 

“Questa è una squadra che è riuscita, dal primo giorno di raduno, a distinguere e rispettare subito i ruoli all'interno del team, pur caratterizzati da una serie di stretti rapporti professionali ed interpersonali. Tali interazioni, in un gruppo affiatato come il nostro, si esplicano secondo norme precise condivise da tutti noi. Di conseguenza è accaduto che l'unità del gruppo è stata superiore all'interesse del singolo ed ecco la superba prestazione”.

 

Quanto dispiacere c'è per aver perso una giocatrice come Negri nel momento clou della stagione?

 

“A questa domanda ha risposto ampiamente il nostro general manager Maurizio Prete. Potrei aggiungere, per quanto mi riguarda, che, a prescindere da chi sia l'atleta, non arrivare tutti insieme alla fine della stagione lascia sempre un po' di rammarico. L'alto valore di Barbara sia come atleta che come persona è oggettivo e per questo sono felice per lei, visto che ci sostituisce per un prestigioso impegno”.

 

Adesso testa a Varese, che squadra pensate di trovarvi di fronte?

 

“Pensando al match le motivazioni vengono spontanee. Senza entrare in campi che non mi competono, credo che Varese avrà gli stessi nostri stimoli rendendo, sicuramente, l'incontro molto combattuto. È una gara di semifinale playoff, pertanto noi ci saremo e non ci faremo trovare impreparati”.

 

Ecco gli appuntamenti:

 

Andata: Pallacanestro Femminile Varese ‘95- Givova Ladies Scafati domani 7 maggio ore 17- Palestra via Morazzone- Gazzada Schianno

 

Ritorno: Givova Ladies Scafati-Pallacanestro Femminile Varese ‘95 sabato 13 maggio ore 17- PalaMangano- Scafati

 

UFFICIO STAMPA

FREE BASKETBALL ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

La Valdiceppo non ci sta, risponde con una determinazione pazzesca al passo falso casalingo in gara-1 andando a vincere a Isernia e pareggiando la serie che vale la permanenza in Serie B. Una partita tesissima nella quale i ragazzi di coach Pierotti con le spalle al muro sono stati capaci di alzare il tono in difesa, tenendo praticamente a secco gli avversari nei primi 5 minuti e piazzando un parziale iniziale di 10 a 0 che ha dato un’impronta molto precisa al match. Sorpresa dall’atteggiamento combattivo dei perugini, Isernia ha faticato a replicare ma ha avuto il merito di rimanere incollata alla partita e a tornare pericolosissima nelle battute finali quando Melchiorri ha riportato in parità il punteggio. Fino a quel momento la Valdiceppo era riuscita a mantenere stabilmente la testa, raddoppiando sistematicamente il leader offensivo degli avversari Mattia Norcino e proteggendo con grande energia la propria area grazie alla mobilità dei propri lunghi con Giovagnoli e Bracci sugli scudi.
Sono i play-out, la tensione è alle stelle e inevitabilmente su entrambe le metà campo la via del canestro diventa sempre più stretta, da una parte l’uno contro uno di Meccoli diventa un fattore, dall’altro con Patani acciaccato è soprattutto Triggiani a mettersi in evidenza, sia in penetrazione che con le conclusioni dall’angolo.
La circolazione della palla della Valdiceppo è molto efficace, con Burini e Casuselli ad assicurare i necessari rifornimenti ai compagni, ma la Sicoma non riesce a piazzare il colpo del KO e progressivamente Isernia rosicchia il margine, portandosi dietro il suo pubblico. Un fallo antisportivo fischiato a Meccoli complica ulteriormente la situazione, poi la tripla di Melchiorri che riapre definitivamente il match. Burini perde una lente a contatto e deve uscire nella fase calda, riuscendo però a tornare in campo proprio per gli ultimissimi possessi, la difesa regge, recupera un pallone fondamentale trasformato nell’altra metà campo da un Panzieri molto positivo. Poi la mano del capitano dalla lunetta non trema e mette al sicuro il risultato.
“Siamo ancora qui” – il commento dello staff ponteggiano – “siamo scesi in campo con l’atteggiamento giusto, e soprattutto ognuno ha fatto quello che serviva alla squadra per vincere, rinunciando a qualche iniziativa personale e soprattutto dando tutto quello che c’era in difesa. Abbiamo vinto una battaglia difficilissima, ma c’è ancora da vincere la guerra.”

La terza e decisiva sfida è prevista al PalaCestellini Domenica 7 Maggio alle ore 18

Il Globo Isernia – Sicoma Valdiceppo Perugia 46-50
(7-14, 10-12, 15-12, 14-12)
Il Globo Isernia: Mattia Norcino 15 (4/8, 1/9), Gabriele maria Triggiani 10 (2/3, 1/5), Andrea Sipala 8 (1/5, 1/2), Mattia Melchiorri 5 (1/3, 1/1), Klaudio Patani 4 (2/4, 0/0), Luca Lenti ceo 2 (0/0, 0/1), Luca Gazineo 2 (1/3, 0/0), Simone Serìo 0 (0/0, 0/0), Ferdinando Smorra 0 (0/0, 0/0), Sebastiano Manetti 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 12 / 23 – Rimbalzi: 27 4 + 23 (Luca Gazineo 9) – Assist: 11 (Mattia Norcino 4)
Sicoma Valdiceppo Perugia: Alessio Giovagnoli 10 (3/4, 0/0), Edoardo Casuscelli 10 (0/1, 2/5), Filip Matejka meccoli 10 (3/4, 0/0), Federico Burini 6 (3/5, 0/5), Umberto Meschini 6 (1/4, 1/2), Alessandro Panzieri 5 (2/5, 0/2), Lorenzo Negrotti 3 (0/4, 1/3), Jonas Bracci 0 (0/1, 0/0), Robert Banach 0 (0/0, 0/0), Jacopo Anastasi 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 14 / 24 – Rimbalzi: 27 8 + 19 (Alessio Giovagnoli 7) – Assist: 4 (Filip Matejka meccoli, Federico Burini , Umberto Meschini , Alessandro Panzieri 1)

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Sabato al via la Fase Interregionale per la Treofan Battipaglia

Menduto “Servirà la miglior Treofan”

#SognandoLaB, un sogno che la Treofan Battipaglia cercherà di far diventare realtà nel prossimo mese. Si comincia domani, quando la Fase Interregionale di C Silver prenderà ufficialmente il via.

Le prime classificate dei tre gironi verranno promosse direttamente, le seconde invece avranno un’ulteriore chance potendo disputare uno spareggio a tre. Ma per pensare a tutto questo ci sarà tempo prossimamente, ora il primo pensiero è rivolto all’esordio di sabato contro il Esperia Cagliari (palla a due alle 20:30 allo Zauli): “Un avversario di tutto rispetto, che ha almeno tre giocatori di grande talento offensivo e molti altri di buonissima qualità. Non hanno un vero centro di ruolo e quindi dovremo stare attenti alle loro soluzioni perimetrali – dice coach Orlando Menduto nel descrivere i primi rivali della Fase Interregionale -. Detto tutto questo, servirà quindi la miglior PB63 per fare bene contro Cagliari ed in generale in un girone dove ci sono tutte prime classificate. Per cui dovremo proporre con continuità la nostra pallacanestro, avendo sia dagli over che dagli under il giusto contributo”.

Esattamente come è accaduto per l’intera stagione regionale, mesi nei quali la Treofan ha sempre saputo andare oltre al lavoro straordinario. Lo stesso che servirà anche nella post-season e soprattutto sabato sera, perché…: “La prima gara, giocandola poi sul nostro campo, può risultare molto importante, vincere consentirebbe infatti di mettere le prime basi e ci farebbe anche capire cosa possiamo realmente fare lungo questo percorso – asserisce il capoallenatore biancoarancio -. Ma la mia è una squadra intelligente, che conosce i suoi limiti ma che soprattutto sa superarli con un impegno e volontà”.

La gara dello Zauli, ingresso a pagamento, sarà diretta dai signori Adriano Acella di Corato e Marino Caldarola di Ruvo di Puglia, sulle frequenze di Radio Mania la diretta dell’incontro.

Battipaglia, 05-05-2017

           Responsabile Comunicazione

 Enrico Vitolo

392-0691410