Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Nell'apposita sezione "Foto" del nostro portale www.campaniabasket.it, abbiamo pubblicato le foto del servizio fotografico effettuato durante la gara del Campionato regionale Esordienti femmiile, Girone A Campania:

 

 

G.S. Amatori Basket Cercola - Minibasket ASC Ischia 38-19

 

Palazzetto - Viale Dei Platani 4  CERCOLA (NA)

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Per la Treofan Battipaglia è playout contro La Spezia

Si sapeva che sarebbe stato difficile, ed infatti è stato esattamente così. Dal primo all'ultimo minuto, senza mai percepire la sensazione che la salvezza potesse essere lì ad un solo passo di distanza.

Dopo il botta e risposta dei primi centoventi secondi di gioco, al 5' la Treofan Battipaglia vede già allontanarsi la Passalacqua Ragusa: due triple di Spreafico ed una di Consolini, tutte dall'angolo, valgono il 6-15 e costringono coach Riga al time-out. Ma non basta per mettere un freno alle siciliane, soprattutto non ridà lucidità alle lady. Specie in attacco, dove si ritorna a segnare solo con Williams in chiusura di primo quarto. Ciò significa comunque -8, che vuol dire anche ultimo minimo svantaggio. Eppure qualche occasione per avvicinarsi ulteriormente c'è nel secondo quarto, ma non viene sfruttata.

Ragusa non può far altro che ringraziare e scappare via. Una fuga che Policari e Sotiriou cercano di interrompere dal 21' al 22', ma dal perimetro le biancoverdi sono semplicemente letali. Vanloo, Bagnara e nuovamente Vanloo ammutoliscono lo Zauli ed al 26' si percepisce concretamente quale sarà l'epilogo conclusivo. Una sconfitta (46-70) che, abbinato al successo di Broni, costringe la Treofan al playout contro La Spezia. Sabato 1 aprile allo Zauli, ore 20:30, gara 1.

TREOFAN BATTIPAGLIA-PASSALACQUA RAGUSA 46-70 (15-23, 21-39, 33-60)

Treofan: Orazzo, Chicchisiola, Porcu 2, Verona 2, Trimboli, Policari 3, Williams 13, Trucco 2, Vella 2, Hamilton-Carter 4, Andrè 7, Sotiriou 11. Coach: Riga

Passalacqua: Larkins 10, Consolini 9, Gorini 4, Valerio, Spreafico 13, Formica 5, Bagnara 3, Brunetti, Vanloo 15, Ndour 11. Coach: Recupido

Battipaglia, 26-03-2017

           Responsabile Comunicazione

Enrico Vitolo

392-0691410

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

LA SACES MAPEI GIVOVA PIEGA TORINO ED ORA NEI PLAY-OFF CI SARA’ LA REYER

Finisce la regular season e la Saces Mapei Givova chiude questa prima fase di campionato disputando una buona prestazione contro la Fixi Piramis Torino. Non erano due punti dal significato particolare per la classifica delle due squadre, ma entrambi gli allenatori cercavano dalla partita le risposte giuste in previsione dei play-off. La Dike parte contratta e Torino è brava ad approfittarne: la difesa napoletana ha parecchio da farsi perdonare nel 9-17 che dopo neanche cinque minuti di gioco costringe Molino al time-out. Torino in avvio sembra non conoscere ostacoli e trova canestri con tutte le giocatrici che mettono piede in campo: una doppia realizzazione di Davis spinge le piemontesi addirittura sull’ 11-23 al 7’. La Saces Mapei Givova decide di affidarsi al duo Gray-Cinili per risalire e l’idea si dimostra vincente: sul parziale di 15-2 a favore di Napoli c’è soprattutto la loro firma ma sono i liberi di Pastore a siglare il sorpasso sul 26-25. Il quarto si chiude col canestro di Bruner (26-27) ma è decisamente un’altra Dike quella che mette piede in campo anche nel secondo periodo: subito tripla di Cinili, appoggio di Gray e nuova conclusione da tre punti di Carta e così in un lampo la Dike scappa via sul 34-27. Pastore un minuto dopo inventa il 2+1 che vale addirittura il più dieci al 13’. Il quarto non vive di ulteriori scosse perché Gray controlla agevolmente sotto canestro e Cinili si dimostra una spina nel fianco costante per la difesa di Spanu: al riposo si va con il punteggio di 51-41 ed una Beatrice Carta protagonista nell’allungo napoletano. In avvio di ripresa Torino sorprende la difesa arancione e con Bruner si avvicina (51-45), ma sono ancora le conclusioni dalla lunga distanza prima di Gonzalez e poi di Gemelos al 24’ a decretare il  massimo vantaggio interno (59-47). La Fixi trova la forza di rientrare con Bocchetti (61-56) ma Plaisance e Gemelos rompono nuovamente gli equilibri, e così al 27’ è nuovo massimo vantaggio sul 70-56. Alla fine del terzo periodo si va col tabellone che indica 74-65 a testimonianza della buona verve realizzativa di entrambe le squadre che hanno in Gray e Davis le migliori interpreti con 18 punti ciascuna. L’ultimo tempo non racconta granché: la Saces Mapei Givova controlla senza affanni il gioco e a metà periodo (85-69) la partita ha decretato con buon anticipo il vincitore. Le difese continuano a non mordere e il 93-83 con cui si conclude la partita diverte il caloroso pubblico del Caravita presente sugli spalti.

I tabellini. Saces Mapei Givova Napoli: Pastore 7, Cinili 13, Carta 7, Chesta 2, Gonzalez 15, Dentamaro 0, Sorrentino 0, Gray 24, Gemelos 8, Plaisance 17. Fixi Piramis Torino: Pertile ne, Giacomelli 2, Tikvic 22, Bocchetti 4, Kacerik 3, Quarta ne, Bruner 19, Marangoni 6, Davis 25, Gatti 2.

 

Ufficio Stampa e Comunicazione
SACES MAPEI GIVOVA DIKE BASKET NAPOLI SSD ARL
Via Argine Nord,927 – 80147 Napoli NA
Tel: +39 0815619232
Fax: +39 0815619232
e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Grinta Givova Ladies: Don Bosco sconfitto in gara1

 

Fondamentale un break di 12-0 nel secondo periodo. Negri top scorer con 16 punti. Ottaviano. Rispettato il piano partita

 

La Givova Ladies Scafati fa valere nel migliore dei modi il fattore campo e conquista gara 1 (67-57) contro Caffè Partenope Pgs Don Bosco Napoli.

 

Inizio a dir poco spettacolare al PalAnardi. Entrambe le squadre se la giocano a viso aperto e gli attacchi sono attivissimi. Le ospiti sono abili a trovare punti importanti con Di Fiore, ma dallaltra parte lesperienza di Carotenuto tiene a galla le locali (8-8). Sul finire ci pensa la solita Busiello dai 6,75 a dare un possesso di vantaggio alla Givova Ladies (20-17). Nei secondi dieci giri di lancetta sale poi in cattedra Negri. Lala costiera, assieme a Iozzino (fondamentale su ambo i lati del campo), scrive un parziale di 12-0 (da 24-21 a 32-21), che spezza un po le gambe alla Caffè Partenope Don Bosco. Le biancorosse cercano di fermare lemorragia, ma sul finire due liberi di Negri fermano il punteggio sul 39-26.

 

Alla ripresa delle ostilità la Givova Ladies cerca di mettere la freccia con Busiello e Negri, che fanno volare la propria squadra fino al +14 (48-34). Poi qualche palla persa di troppo delle locali fa scatenare le bocche da fuoco napoletane. Così Minadeo ed Esposito riducono il gap fino al -7 (48-41) con coach Ottaviano, che è costretto a chiamare timeout. Alla ripresa sono subito Iozzino e Busiello a dare spettacolo con un contro break micidiale (53-41) con cui si chiude il periodo. Nella frazione conclusiva Scafati tenta ancora una volta di dare lallungo decisivo. Busiello e Scala sono inarrestabili e siglano il 58-41. Ma anche questa volta la Caffè Partenope non molla e riduce nuovamente le distanze con Maimone e Popolo (58-50). Nel momento del bisogno c’è però Serra che infila un canestro pesante (61-50). Esposito cerca di tenere viva la contesa, ma una fredda Liuzzi dalla lunetta realizza i centri della sicurezza. E gioco, partita e incontro per la Givova Ladies che si aggiudica il primo atto. Mercoledì alle 20,30 in quel di Napoli la rivincita.

 

Felice coach Ottaviano al termine dellincontro. Le ragazze hanno rispettato il piano partita, anche se abbiamo avuto un piccolo appannamento. Come sempre c’è stata grande compattezza. Buono anche lapproccio da parte di chi è entrata dalla panchina. Adesso manteniamo alta la concentrazione perché andremo a giocare su un campo difficilissimo.

 

 

Givova Ladies Scafati - Caffè Partenope Pgs Don Bosco Napoli 67-57

 

Givova Ladies Scafati: Sicignano, Iozzino 13, Busiello 12, Carotenuto 8, Favilla 2, Scala 5, Serra 2, Negri 16, De Michele 6, Di Michele, Donnarumma n.e., Liuzzi 3. All. Ottaviano

 

Caffè Partenope Pgs Don Bosco Napoli: Popolo 2, Romano, Margio 4, Esposito 12, Crispino n.e., Piana 6, Fedele 4, Di Fiore 10, Maimone 11, Minadeo 8. All. Maresca

 

Arbitri: D’Aiello e Marino di Caserta

 

Parziali: 20-17, 39-26, 53-41

UFFICIO STAMPA

FREE BASKETBALL ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

La Gma Pozzuoli spezza il digiuno di vittorie nella gara più importante della stagione battendo con merito il Basket Sarno al termine di una gara combattuta e vinta con la determinazione giusta. Un ottimo viatico in vista dei play off che prenderanno il via la prossima settimana e che vedranno la Virtus Pozzuoli confrontarsi in semifinale contro la Pallacanestro Angri con il vantaggio di avere la possibile bella in casa. Una partita in cui si è registrato il rientro di Sasà Errico, dopo le tre settimane di stop per l'infortunio alla caviglia. In evidenza Orefice e Loncarevic che hanno preso per mano la squadra e l'hanno condotta al successo. Il primo ha chiuso oltre che con i 21 punti in 24 minuti, anche con 7 rimbalzi, 6 recuperi, 3 assist e 24 di valutazione. Non da meno il pivot italo-croato Loncarevic. Per lui 18 punti in 37 minuti, con un 9/12 dal pitturato, 16 rimbalzi e 33 di valutazione. Praticamente il migliore in campo. Bene anche la prova di Sasà Errico che al rientro fa subito registrare una doppia doppia con 10 punti e 12 rimbalzi. Non da meno anche le prove di capitan Orsini, sempre attento in difesa, e della guardia Nicola Longobardi. Pozzuoli inizia in sordina il match con Sarno che chiude avanti di quattro punti al termine del primo quarto (12-16). La reazione dei puteolani però non si fa attendere tanto che con Loncarevic e Orefice i flegrei riescono ad impattare sul 29 pari a metà partita. Nel terzo periodo la formazione di Mauro Serpico mette la prima chiudendo al 30' avanti di sei punti (50-44). Nel finale Orsini e compagni gestiscono il vantaggio e vincono con merito per 68-56.

GMA POZZUOLI 68 - BASKET SARNO 56

Gma Pozzuoli: Orefice 21, Di Domenico, Longobardi 10, Loncarevic 18, Errico 10, De Rosa, Orsini 9, Esposito, Conforto, Ajayi ne. All. Serpico

Basket Sarno: Milinkovic 3, Pignalosa 3, Zivkovic 11, Mandarino 2, Vergara 2, Incarnato 2, Dunjic 18, Greco 8, Cesana 5, Maksimovic 2. All. Dello Iacono

Arbitri: Marino - Correale

NOTE

Tiri da 2: Pozzuoli 21/40 - Sarno 16/36

Tiri da 3: Pozzuoli 5/20 - Sarno 4/17

Tiri liberi: Pozzuoli 11/26 - Sarno 12/14

Rimbalzi: Pozzuoli 41 (Loncarevic 16) - Sarno 35 (Vergara, Dunjic 9)

Palle perse: Pozzuoli 6 - Sarno 24

Palle recuperate: Pozzuoli 26 - Sarno 8

Assist: Pozzuoli 13 - Sarno 1

Valutazione: Pozzuoli 97 (Loncarevic 33) - Sarno 37 (Dunjic 23)

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Felix Napoli - Irtet Bk Casapulla 39-57

FELIX NAPOLI: Miladinovic 4, Crescenzi, Benevento 8, Iorio 1, Razic S. 9, Ferrigno 3, Botta 2, Erra 13, Pergolese. All. Prestisimone

IRTET CASAPULLA: Rossacco, Di Lorenzo 9, Mastroianni, Bonsignore 4, Guastaferro 11, D’Orta 8, Olivetti 4, Damiano 3, Nacca 4, Avella, Lillo G., D’Aiello 11. All. Monteforte

ABRITRI: Sabatino e Astone di Salerno.

PARZIALI: 11-9, 21-29, 30-46.

Missione compiuta per l’Irtet Casapulla, che espugna 39-57 il campo della Cenerentola Felix Napoli e conferma l’undicesimo posto in graduatoria che vale il fattore campo nei playout. L’avversario del primo turno sarà l’AP Cercola; nella malaugurata ipotesi di sconfitta nella seconda tornata i gialloviola del patron Renzo Lillo se la vedranno con la perdente di Monte di Procida-Felix.

Nella gara dei Salesiani la pressione è tutta sui viaggianti che dimostrano dia vere le polveri bagnate e non sempre riescono ad attaccare con efficacia il canestro. Sul versante opposto Razic ed Erra costruiscono a suon di triple il primo vantaggio, ma obiettivamente si segna col contagocce. Il quintetto casapullese si distribuisce i punti e una tripla di Guastaferro evita un allungo dei locali. Che guidano 11-9 alla prima sirena. La musica cambia nel secondo quarto, quando l’Irtet stringe le maglie in difesa e soprattutto prova a giocare molto di più in vernice. D’Aiello mette la freccia con 4 punti in fila, ma un grosso apporto, a suon di recuperi e contropiede, lo danno anche D’Orta e Nacca. I partenopei faticano a trovare la via del canestro (appena tre canestri dal campo) ed il solo Erra risulta veramente pericoloso, mentre Razic e Benevento calano. D’Aiello è una costante, mentre l’allungo che decide la sfida porta la firma di Guastaferro e Bonsignore che combinano per 8 punti portando avanti i casapullesi all’intervallo lungo sul 21-29. Il trend non muta quando si ritorna a sudare: la truppa di Francesco Monteforte ha in pugno la gara e con Guastaferro, Di Lorenzo e D’Aiello tiene a distanza il Felix. Che a dirla tutta muove per lo più il tabellone a cronometro fermo con Erra e Pergolese e solo una bomba di Razic limita la fuga ospite. Per il Casapulla +16 di fine terzo quarto è un tesoretto sufficiente ad affrontare l’ultima tranche di gara senza troppi patemi; Monteforte ruota tutti gli uomini e dà spazio anche ai giovanissimi Rossacco e Mastroianni, Olivetti e D’Aiello fanno buona guardia, mentre Nacca, Damiano e D’Orta chiudono i conti, mentre sul fronte opposto il solo Benevento produce qualcosina.

Domenica prossima al PalaNatale ci sarà gara-1 degli spareggi-salvezza contro Cercola, mentre il 9 aprile il return match in terra vesuviana. L’eventuale ‘bella’ sarà in programma invece giovedì 13 a Casapulla.

Michele Falco

Ufficio stampa Basket Casapulla

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Ultima gara della prima fase per la Treofan

Menduto “Importante il secondo posto”

Aspettando i playoff c’è tempo ancora per l’ultima gara della fase regolare, quella che vedrà la Treofan Battipaglia di C Silver impegnata sul parquet della Virtus Piscinola.

Tutte le partite della trentesima giornata si giocheranno sabato 25 marzo alle ore 18:30, una partita che non potrà cambiare il futuro della squadra di coach Menduto. Dopo il successo con Monte di pochi giorni fa i biancoarancio arancio hanno infatti ipotecato il secondo posto in classifica che significa testa di serie numero 1 nella griglia playoff regionale: “Un traguardo importantissimo, frutto di un lavoro di grande qualità fatto da agosto scorso ad oggi. Questo, comunque, non esclude il fatto che i playoff saranno difficilissimi, ma ci arriviamo con una consapevolezza maggiore – il pensiero del capoallenatore della Treofan -. La vittoria di Monte di Procida ha dimostrato, ancora una volta, che ho un gruppo che ha grande carattere, che ha saputo affrontare la sfida proprio come se fosse una sfida della post-season. Inevitabilmente questi quaranta minuti ci hanno anche restituito delle informazioni sulla quali dover ancora lavorare, partendo già dalla sfida con Piscinola. Appuntamento, quest’ultimo, dove dovremo mettere in pratica sempre il nostro gioco, senza distrazioni, pur sapendo però che per molti sarà la terza o addirittura la quarta partita in una settimana”.

La gara di domani si disputerà nella Tendostruttura di Piscinola e sarà diretta dai signori Luca Leggiero di San Tammaro e Davide Ricci di Caserta.

Battipaglia, 24-03-2017

           Responsabile Comunicazione

Enrico Vitolo

392-0691410

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

La Treofan chiude con una vittoria la fase regolare

Vincere è sempre importante, anche quando la classifica non ti “chiede” più nulla. Perché vincere aiuta a crescere, a costruire una mentalità da grande squadra. Ne sa qualcosa la Treofan Battipaglia che, seppur già certa del secondo posto, si è comportata esattamente da grande squadra anche sul campo della Virtus Piscinola.

Sonnecchiando, però, i ragazzi di coach Menduto hanno incominciato la partita, le percentuali non pulitissime al tiro e qualche errore gratuito difensivo regalano un primo quarto equilibrato all’inizio e tutto di marca napoletano in chiusura. Una scia che si fa notare in modo evidente fino al 17’, con i padroni di casa che raggiungono anche le nove lunghezze di vantaggio. Il distacco scuote la Treofan che proprio nel momento del bisogno si sveglia e fa partire la rimonta, qualche canestro in contropiede e la tripla di Ausiello allo scadere chiudono il primo tempo sul 41-38. A quel punto la sensazione è che la partita stia cambiando, ed infatti nella ripresa viene anche capovolta. Completamente, con forza. Nonostante qualche errore banale sotto canestro, dal perimetro i biancoarancio inizio a far male (soprattutto con Esposito). Poi Pagano completa il tutto con la conquista di un fallo antisportivo che costringe così Piscinola a soccombere. Però non definitivamente. Al 35’, infatti, riecco la parità (60-60). Ma è solo un flash. La Treofan torna immediatamente a comandare, fondamentale il break di 9-0 costruito da Trapani (tripla), Ausiello (tripla) e Ambrosano (2+1). Quello che, di fatto, chiude con un po' di anticipo la sfida, finisce 62-73.

VIRTUS PISCINOLA-TREOFAN BATTIPAGLIA 62-73 (18-12, 41-38, 53-58)

Treofan: Fabiano 3, Cucco, Pagano 3, De Martino 2, Visconti, Trapani 25, Giorgi 2, Ambrosano 17, Ausiello 12, Esposito 9, Confessore ne. Coach: Menduto

Battipaglia, 25-03-2017

Enrico Vitolo

392-0691410 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Basket Abatese - Promobasket Marigliano  75 - 44
 
Parziali: (15-16; 36-22; 60-32)
 
Niente da fare per la Promobasket Marigliano nel campionato regionale di Serie D. I ragazzi cari al presidente Salvatore De Riggi sono stati nettamente battuti nella tendostruttura di Sant'Antonio Abate, dalla locale squadra dell'Abatese. Successo meritato per i ragazzi di coach Festinese che continuano così la loro corsa per un posto nei play off. Il primo quarto però non lasciava presagire una così pesante sconfitta per i mariglianesi privi di coach Napolitano che scontava la prima di due giornate di squalifica. La Promobasket rispondeva colpo su colpo agli avversari, anzi conduceva anche nel punteggio con 9 punti di un ottimo Barrella. La partita del capitano mariglianese però termina per infortunio alla fine del primo periodo e conseguenzialmente si spegne anche la luce per gli ospiti. L'Abatese allunga con decisione gia nel secondo periodo e lo farà costantemente fino alla fine della partita mandando ben 5 uomini in doppia cifra. De Biase, top-scorer dell'incontro a quota 17, è l'ultimo ad arrendersi per la Promo ma la partita è già bella ed andata. Una sconfitta che non cambia le aspettative del Marigliano ancora in piena cporsa per conquistare la salvezza diretta, senza dover passare dalla lotteria dei play-out. Forza ragazzi. 
 
Abatese: Russo 14, Bevente 12, Cesarano 11, Orazzo 11, Accardi 10, Delle Donne 8, La Marca 5, Sammarco 2, Inserra 2, Troise, D'Aniello. All.) Festinese
 
Marigliano: De Biase 17, Barrella 9, Liguori 5, Cipolla 5, Savino 2, Spiezia 2, Gammella 2, Spera 2, L'Arocca, Formicola, Delle Cave. All.) Accurso
 
Arbitri: Santoro di Caserta e Serino di San Nicola la Strada (Ce)
 
Uscito per falli: Spera; fallo antisportivo a Spera
 
Nella foto Antonio Liguori

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

La PB63 ospiterà la Finale Nazionale U18 Femminile

In campo a Battipaglia dal 15 al 20 maggio

Non c’è due senza tre, ed allora benvenuta Finale Nazionale Under 18 Femminile Trofeo Vittorio Tracuzzi. Ebbene si, la tradizione non cambia: Battipaglia città del grande basket.

Dopo gli appuntamenti degli ultimi due anni, con le finali U19 e U16, nel 2017 la PB63 ospiterà invece l’atto conclusivo del secondo campionato nazionale giovanile.Le migliori sedici d’Italia si sfideranno al Pala Zauli ed in Tendostrutturaper la conquista dello Scudetto, traguardo che la Treofan di coach Riga vorrà provare a far suo scucendolo così dal petto della detentrice Reyer Venezia (l’evento si disputerà dal 15 al 20 maggio). Ma questo sarà soltanto uno dei tanti impegni che attenderà il club biancoarancio. Dal 14 al 16 aprile infatti spazio allaFinale Nazionale U20in programma a Roseto degli Abruzzi con le lady già qualificate per il torneo conclusivo insieme al Sistema Rosa Pallacanestro, al Girls Golfo dei Poeti e alla Pall. Sanga Milano, nelle prossime ore si conosceranno le altre quattro compagini che usciranno dai gironi interzonali, mentre dall’11 al 18 giugno sarà la volta dellaFinale Nazionale U16assegnata alla città di Trieste.

FINALE NAZIONALE UNDER 20
Roseto degli Abruzzi (Teramo)
14-16 aprile 2017

FINALE NAZIONALE UNDER 18 – TROFEO VITTORIO TRACUZZI
Battipaglia (Salerno)
15-20 maggio 2017

FINALE NAZIONALE UNDER 16 – TROFEO ROBERTA SERRADIMIGNI
Trieste
11-18 giugno 2017

FINALE NAZIONALE UNDER 14
Bormio
25 giugno – 2 luglio 2017

Battipaglia, 22-03-2017

392-0691410