Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Generazione Vincente Cuore Napoli Basket - Virtus Cassino 90 - 69

Parziali: 29 - 28; 48 - 38; 66 - 55; 90 - 69.

La Generazione Vincente Cuore Napoli Basket vince Gara 5 contro Cassino e vola in finale.
Prima di parlare del match però vogliamo fare i complimenti alla Virtus Cassino, perché in queste 5 gare abbiamo visto delle sfide bellissime.
L'abbraccio finale tra tutti i giocatori è il giusto epilogo di questa serie, quindi brave entrambe le squadre per questo bel gesto.
Passiamo ora al match:
Una partita perfetta quella degli uomini di Coach Ponticiello, che hanno condotto nel punteggio dal primo all'ultimo minuto.
I Cestisti dal Cuore Azzurro trovano subito punti da Visnjic e Nikolic, che raggiungono subito la doppia cifra.
Cassino invece si affida al solito Petrucci e ad un ottimo Del Testa.
Gli ospiti segnano molto nel primo quarto, ma i partenopei non sono da meno e chiudono avanti nel primo parziale.
Dal secondo quarto in poi invece lo show è tutto di marca Generazione Vincente Cuore Napoli Basket, che raggiunge subito la doppia cifra di vantaggio.
Nel terzo quarto si riprende da dove si era lasciato, prima Visnjic e poi Barsanti, che on 4 triple di fila, fa infiammare il PalaBarbuto.
Parziale di 7-0 all'inizio del quarto finale per gli azzurri che chiudono subito la pratica. 
Marsili prova a riavvicinare i suoi, ma Napoli risponde subito e vola sul +25 grazie al libero di Murolo.
La partita e la serie finisce così, con il punteggio di 90-69 in favore della Generazione Vincente Cuore Napoli Basket.
Quattro uomini in doppia cifra per la squadra del Presidente Ruggiero: Visnjic (23), Barsanti (21), Nikolic (16), Maggio (13).
Parliamo ora del pubblico, più di 3000 persone sono venute a sostenere i propri beniamini per questo match, che altro dire se non: "GRAZIE!"
Ora testa alla finale contro gli amici di Palestrina, in una serie che sarà di sicuro ricca di grandi emozioni.

Tiri liberi: 
Napoli: 22/28;
Cassino: 23/26.

Tabellini: 
Napoli: Visnjic 23, Barsanti 21, Nikolic 16, Maggio 13, Murolo 7, Mastroianni 6, Marzaioli 2, Rappoccio 2, Matrone, Ronconi.

Cassino: Petrucci 14, Del Testa 13, Sergio 10, Birindelli 9, Valesin 7, Panzini 6, Marsili 6, Bagnoli 2, Quartuccio 2, Serra n.e.
-- 
Ufficio Stampa Cuore Napoli Basket

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Vittoria in trasferta per la formazione under 15 del Centro Basket Torre Annunziata che sul neutro di Afragola supera un coriaceo Basket Casoria ben allenato da Antonio Loggia e si prepara al match di ritorno in programma sabato prossimo. Partita affrontata col piglio giusto da parte  dei "verdoni" che hanno controllato sin dal primo istante la formazione napoletana. Ottima prova di Alessio Caiazzo (in foto) che affonda i colpi in attacco caricandosi letteralmente la squadra sulle spalle. Ora testa per il return match che potrà spalancare le porte alle Final Four regionali in programma nel primo week-end di giugno. Qualificazioni alle finali nazionali under 16 per l'Oxygen Bassano squadra in cui milita l'oplontino Alessio Izzo, che con tre vittorie su altrettante partite entra di diritto nelle sedici squadre più forti in Italia. La settimana tra il diciannove ed il venticinque giugno a Vasto la formazione veneta è stata inserita in un girone di ferro con Pallacanestro Varese, Virtus Bologna e Mensa Sana Siena, sicuramente  il CBTA sarà presente e sosterrà Alessio in queste importantissime finali giovanili. Tempo di sparaggio anche per Renato Quartuccio che domani giocherà la quinta e decisiva partita in quel di Napoli . La serie tra il Cuore Napoli Basket e la Virtus Cassino è sul due pari con il vantaggio da parte dei partenopei del fattore campo visto che si giocherà al Palabarbuto, ma tutti i sostenitori biancoverdi sono sicuri che il play di Torre Annunziata disputerà una grande partita. Per concludere il sei giugno prenderà il via il Summer Basket Camp aperto a ragazzi e ragazze che hanno voglia per quattro settimane di allenarsi sia dal punto di vista fisico che tecnico con lo staff del CBTA, il  camp  terminerà come di consueto con lo Street Basket Village 2017 (in programma il primo week-end di luglio) che decreterà ufficialmente il termine della stagione sportiva 2016/17.

Ufficio Stampa
Centro Basket Torre Annunziata

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Tra serie B e giovani. I piani di coach Ottaviano: Givova Ladies al top in tutti i campionati

 

Il tecnico è già pronto per la nuova stagione e annuncia. Siamo in contatto con alcune big. Ci saranno tante novità”

 

Ripartire per crescere ancora. E’ stata già messa alle spalle l’eliminazione dai playoff per la Givova Ladies Scafati. Il sodalizio del presidente Antonio Prete non ha perso tempo e subito ha messo in moto la propria macchina organizzativa per farsi trovare pronto in vista del futuro. La coppa Campania e la semifinale per la A2 sono i punti dai quali ripartire. Ma dall’anno prossimo la crescita sarà ulteriore in vari campi. A cominciare dalle under, che hanno mostrato già vistosi miglioramenti nel corso del tempo. A parlare dei piani per il 2017/2018 è il coach Nicola Ottaviano, primo punto fermo della Givova Ladies.

 

Si è conclusa un’annata davvero esaltante. E' soddisfatto per gli obiettivi raggiunti?

 

“E’ stato di sicuro un cammino ricco di emozioni. Abbiamo svolto tre campionati con gruppi totalmente nuovi. Alcune ragazze hanno avuto la possibilità di giocare in due o addirittura tre categorie. Ho sempre pensato che solo scendendo in campo in partite vere si possono formare atlete ed è su questo che vogliamo continuare. Poi con la serie B è andato tutto secondo i piani. Ad inizio campionato avevamo fissato degli obiettivi e sono stati raggiunti. Non nego che sarebbe stato bello arrivare in finale, ma abbiamo lottato con tutte le nostre forze e non possiamo recriminarci nulla”.

 

Siete già ripartiti per la prossima stagione. Che novità ci saranno nel roster?

 

“Già dal giorno successivo alla sconfitta contro Varese lo staff si è messo all’opera in vista dell’anno venturo. Per quanto riguarda la formazione della nuova squadra posso annunciare che ci saranno moltissime novità. La società vuole costruire un gruppo composto da giovani di spessore e almeno due o tre big per la categoria. Abbiamo già contattato diverse atlete e nelle prossime settimane speriamo di poter annunciare i primi acquisti. Non sarà facile ma ci proveremo”.

 

Non solo prima squadra, ma anche settore giovanile. Qual è il vostro piano di crescita?

 

“Come ho già anticipato nella domanda precedente, stiamo cercando di portare a Scafati giocatrici che possano essere utili sia per le giovanili che per la prima squadra. La nostra intenzione è quello di portare alto il nome della Givova Ladies non solo con le senior, ma anche con le più piccole. Sarà uno dei nostri obiettivi e faremo tutto il possibile per raggiungerlo”.

UFFICIO STAMPA

FREE BASKETBALL ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Virtus Cassino - Generazione Vincente Cuore Napoli Basket 74 - 78

Parziali: 21 - 16; 35 - 38; 48 - 54; 74 - 78.

I ragazzi di Coach Ponticiello espugnano il palazzetto di Cassino dopo una partita bellissima.
Un Match che i padroni di casa avevano approcciato benissimo, con un super Bagnoli ed il rientrato Valesin in grande spolvero.
La Virtus segna dalla distanza ma Napoli non molla e riesce a rimanere a contatto.
Maggio e Visnjic si prendono la squadra sulle spalle, ma dobbiamo segnalare la prestazione di Ronconi.
Il numero 16 Azzurro è tra i migliori del Match, infatti Petrucci viene praticamente annullato con lui in campo.
I partenopei provano l'allungo due volte, prima nel terzo quarto e poi a pochi minuti dal termine.
I partenopei provano l'allungo due volte, prima nel terzo quarto e poi a pochi minuti dal termine.
I padroni di casa riescono a ritornare in partita, grazie ancora al tiro dalla distanza, mentre gli uomini del Presidente Ruggiero si prendono tiri puliti, segnati soprattutto dalla media.
Nel quarto finale gli azzurri scappano sul +8 grazie alla tripla di Mastroianni, ma Cassino prova con un ultimo sforzo a rifarsi sotto.
Ma stavolta non c'è più nulla da fare, la vittoria è di Napoli che riporta la serie in parità. Si deciderà tutto nella decisiva Gara 5 di mercoledì al PalaBarbuto.

Tabellini: 
Cassino: Bagnoli 18, Petrucci 17, Panzini 13, Del Testa 9, Sergio 7, Valesin 6, Birindelli 2, Quartuccio 2, Marsili n.e., Serra n.e.

Napoli: Maggio 29, Visnjic 15, Nikolic 12, Mastroianni 8, Marzaioli 4, Murolo 3, Barsanti 3, Matrone 2, Ronconi 2, Rappoccio.

Tiri liberi:
Cassino: 12/14;

Napoli: 13/14.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

La Treofan Battipaglia sconfitta a Civitanova

Bella nel primo tempo, inaspettatamente opaca nella ripresa. Una Treofan Battipaglia dai due volti non riesce nell’impresa di imporsi in casa del Rossella Civitanova nel primo dei due scontri al vertice che decideranno presumibilmente la promozione in serie B.

Non bastano, infatti, i primi venti minuti giocati da grande squadra, con il piglio di chi è consapevole della posta in palio e non vuole lasciare nulla al caso. Nonostante una differenza di centimetri a favore dei padroni di casa, la squadra allenata da coach Menduto riesce in ogni caso spesso e volentieri a trovare le soluzioni migliori per far male nella metà campo offensiva (bene in questa fase De Martino e Confessore). Poi c’è la difesa, la solita difesa capace di concedere solo 29 punti nel primo tempo. Ma come detto nella ripresa le cose cambiano, ed anche drasticamente. Proprio le armi utilizzate della Treofan diventano la chiave di svolta per Civitanova nei secondi venti minuti della sfida. Sul più bello, infatti, qualcosa smette di funzionare come dovrebbe nei meccanismi biancoarancio: l’attacco non va oltre i 20 punti nei due quarti conclusivi, mentre la difesa non riesce più a contenere soprattutto Andreani e Marinelli. Finisce 71-54 ed il passivo sarà dunque tutt’altro che semplice da ribaltare nella gara di ritorno di domenica prossima. Ma nulla è perduto, tutto può ancora accadere.

ROSSELLA CIVITANOVA-TREOFAN BATTIPAGLIA 71-54 (14-18, 29-34, 51-45)

Civitanova: Diener 1, Cognini ne, Tessitore 10, Poletti ne, Vallasciani 8, Andreani 16, Felicioni 9, Maddaloni 13, Amoroso, Sbaffoni ne, Grande ne, Marinelli 14. Coach: Rossi

Treofan: Fabiano 2, Visconti ne, Pagano 2, De Martino 12, Trapani 5, Giorgi ne, Ambrosano 8, Ausiello 9, Esposito 9, Confessore 8. Coach: Menduto

Battipaglia, 20-05-2017

           Responsabile Comunicazione

Enrico Vitolo

392-0691410

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Venezia è Campione d’Italia, secondo posto per la Treofan Battipaglia

Ancora una volta una di fronte l’altra, ancora una volta lo stesso epilogo. Come accaduto nella scorsa stagione, anche quest’anno l’Umana Reyer Venezia supera nella finale nazionale under 18 femminile la Treofan Battipaglia.

Finale 1° e 2° posto: che sia una serata complicata allo Zauli per le padrone di casa lo si capisce dopo appena due minuti e spiccioli dall’inizio della sfida, la Reyer (priva di Pinzan) piazza infatti un break di 0-10 che costringe coach Dragonetto a richiamare subito la squadra in panchina. Ma questo non basta per invertire l’andamento. Le campionesse in carica fanno valere i maggiori centimetri nel pitturato, in casa Treofan spazio a Opacic nel quintetto iniziale, ma anche la qualità nel tiro sia dalla media che dalla lunga distanza. Di contro le lady, complice forse la tensione per l’appuntamento e la tristezza per la scomparsa della giovane battipagliese nonché amica Maria Rosaria Santese, non riescono di fatto quasi mai ad entrare in partita nel primo tempo. Ma lo sforzo fatto prima dell’intervallo lungo consente di vivere una ripresa differente, almeno fino al 35’. La Treofan tocca per un attimo anche il -8, ma la rimonta viene stoppata da una Reyer che torna a fare la voce grossa nel pitturato. E così al quarantesimo è grande festa, finisce 55-44.

Finale 3° e 4° posto: qui la festa è stata tutta del Giants Marghera, ma a differenza della finalissima in questo caso è toccato arrivare fino al 39’ per capire chi potesse far sua la medaglia di bronzo. Grande equilibrio, infatti, per tutta la durata dell’incontro, con Baldi da una parte e Fassina dall’altra principali protagoniste (46-40 il finale).

Premi individuali: il premio Treofan, main sponsor della PB63 e rivolto alla MVP del torneo, è stato vinto da Costanza Verona proprio della Treofan Battipaglia, Francesco Dragonetto (sempre di Battipaglia) è stato invece scelto come miglior allenatore, mentre Costanza Verona (Treofan Battipaglia), Silvia Pastrello (Rittmeyer Brugg Giants Marghera), Martina Fassina (Essegi Lupe San Martino), Sara Madera (Umana Reyer Venezia) e Lorela Cubaj (Umana Reyer Venezia) hanno formato il quintetto ideale dell’intera manifestazione.

TABELLINO FINALE 1°-2° POSTO

Treofan: Chicchisiola 6, Cremona, Verona 22, Codispoti ne, Scarpato 2, Trucco 4, Martines 3, Vella 3, Mattera, Fabbricini ne, Pastena ne, Opacic 4. Coach: Dragonetto

Umana: Coffau 10, Crovato, Cubaj 11, Smorto 9, Madera 15, Del Mas ne, Orvieto ne, Galazzo, Destro 4, Pinzan ne, Gulbe 6. Coach: Liberalotto

TABELLINO FINALE 3°-4° POSTO

ESSEGI S.MARTINO-RITTMEYER MARGHERA 40-46 (12-13, 20-23, 33-35)

Essegi: Meroi 2, Boaretto 6, Fassina 16, Brutto 4, Marcon ne, Nezaj, Profaiser, Peserico 4, De Grandis, Fietta, Milani 8, Vettore. Coach: Valentini

Rittmeyer: Zavalloni 3, N’Guessan ne, Toffolo 11, Margiotta ne, Barbato ne, Salmaso, Cecili 12, Gini, Pastrello 7, Vettori ne, Baldi 12, Fiorin 1. Coach: Iurlaro

Battipaglia, 20-05-2017

           Responsabile Comunicazione

Enrico Vitolo

392-0691410

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

La Treofan di scena a Civitanova per il primo posto solitario

Menduto “Concentrati e consapevoli”

Ci sono partite e partite, la prossima che dovrà giocare la Treofan Battipaglia è una di quelle che ti può iniziare a cambiare la vita.

Sabato sera, palla a due alle 21:00, la squadra di coach Menduto sarà impegnata al Pal. Risorgimento contro i padroni di casa del Civitanova Marche, dopo due giornate della Fase Interregionale entrambe sono appaiate al primo posto a quota 4 punti. Ma da domenica la storia da raccontare sarà diversa, molto diversa. Soltanto una potrà godersi la vetta della classifica: “Effettivamente è una sfida che dirà molto in vista del proseguo, sapendo comunque che durerà complessivamente ottanta minuti (dopo una settimana ci sarà il ritorno allo Zauli, ndr) – dichiara alla vigilia Orlando Menduto – I primi quaranta saranno ricchi di contenuti emotivi, ma anche di grande intensità e di grande valore dal punto di vista tecnico-tattico in quanto Civitanova è una super squadra costruita con il dichiarato intento di vincere il campionato. Questo, però, non ci spaventa, siamo concentrati e consapevoli dei nostri limiti e dei nostri punti di forza. Il campionato regionale ci ha formati e ci ha insegnato a saper soffrire e soprattutto saper lottare”.

La gara di sabato sarà diretta sai signori Francesco Silvestro e Vladislav Doronin di Perugia, aggiornamenti costanti sui profili social della PB63.

Battipaglia, 19-05-2017

           Responsabile Comunicazione

 Enrico Vitolo

392-0691410

 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Miwa Energia Benevento, sabato difficile trasferta a Caserta
 
I sanniti affrontano, nel pomeriggio odierno, l'Aics Caserta, quarta forza del campionato e sperano ancora nell'aggancio alla vetta
 
 
Difficile trasferta per la Miwa Energia Cestistica Benevento, che nella gara valida per la tredicesima giornata del girone di ritorno del Campionato di Basket di Promozione, affronta al palazzetto dello sport di Casapulla, palla a due alle 18.30, l'Aics Caserta. 
Sarà un turno molto delicato quello che attende i giallorossi, che si troveranno di fronte la quarta forza del torneo, una squadra che è in piena lotta, con Alla Mix Telese, Fortitudo Pozzuoli e Fortitudo Sant'Antimo, per la conquista dell'ultimo posto disponibile per l'accesso ai playoff promozione. 
Reduci dalla vittoria interna contro il Flavio Basket Pozzuoli, gli atleti giallorossi sperano di vincere per provare anche ad agganciare il primo posto in classifica, occupato sempre dal Sorriso Azzurro Sant'Antimo, prima dell'attesissimo scontro diretto in programma domenica prossima alla Palestra Rummo di Benevento. 
La settimana di lavoro per coach Sorice si è svolta con la solita regolaritá, a parte qualche problema fisico di alcuni atleti che potrebbero non essere della sfida stasera, ma l'intenzione è sempre quella di scendere in campo con la grinta e la concentrazione al massimo livello per affrontare nelle migliori condizioni una delle squadre più in forma del campionato. 
Ormai la stagione regolare della Miwa Energia Benevento è entrata nella fase decisiva, con sole tre gare da disputare, e Zambottoli e soci non hanno alcuna intenzione di mollare la presa per la conquista del primo posto in classifica e della promozione diretta in Serie D. 
Gli arbitri della sfida di questa sera tra Miwa Energia Benevento e Aics Caserta saranno i signori Cannoletta e Cesarano di San Nicola la Strada. 
 
 Classifica
 
Sorriso Azzurro Sant'Antimo 42
Miwa Energia Benevento 40
Lokomotiv Flegrea 38
Fortitudo S.Antimo 30
All Mix Basket 30
Pik And Roll Pozzuoli 30
AICS Basket Caserta 30
Nuovo Basket Marcianise 22
Basket Acerra 22
Fortitudo BK Pozzuoli 18
Basket Succivo 18
Flavio BK Pozzuoli 16
Pallacanestro Capua 14
Cus Napoli 14
Forio Basket 14.
 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Generazione Vincente Cuore Napoli Basket - Virtus Cassino 85 - 78

Parziali: 27 - 16; 50 - 29; 67 - 53; 85 - 78.

La Generazione Vincente Cuore Napoli Basket fa sua una Gara 2 dominata dal primo all'ultimo secondo della partita. 
Una partita che ha visto i partenopei fare la cosa che gli riesce meglio, giocare a basket, mentre gli ospiti molte volte hanno cercato di mettere fuori gioco i giocatori di casa.
Gli azzurri scappano subito nel punteggio, grazie anche a Visnjic e Mastroianni che si caricano la squadra sulle spalle.
Grande il contributo dalla panchina di Murolo e Marzaioli, i due Cestisti dal Cuore Azzurro ricoprono un ruolo fondamentale nell'allungo che sembra essere subito decisivo.
Al termine del primo tempo infatti i partenopei guidano di 21 punti nel punteggio concedendone solo 29 alla squadra ospite.
Nel secondo tempo la situazione non cambia, i padroni di casa continuano ad esprimere un bel basket, mentre Cassino continua a metterla sulla rissa. 
La Virtus si affida a Birindelli, che chiude con una prova da 25 punti.
La situazione sfugge di mano però per gli ospiti quando Sergio colpisce con una gomitata volontaria Andrea Barsanti, costringendo il numero 9 ad uscire dal campo.
"Il Barsa" inizia a perdere sangue, ma dopo le cure è pronto a tornare in campo, niente da dire, un vero guerriero.
Napoli però non molla e riesci a tenere Cassino a 15 punti di distanza, ed in questo momento della partita sale in cattedra il giovane Nikolic, che mostra nuovamente tutta la sua classe.
Gli ospiti nel finale provano il tutto per tutto, ma riescono solo ad accorciare.
Gara 2 è della Generazione Vincente Cuore Napoli Basket.
In doppia cifra per Napoli: Nikolic (17), Visnjic (16), Mastroianni (15) e Marzaioli (10).
Ora la serie si sposta a Cassino, dove servirà una vittoria a tutti i costi per ribaltare il fattore campo.

Tiri liberi: 
Napoli: 22/30
Cassino: 8/10

Tabellini:
Napoli: Nikolic 17, Visnjic 16, Mastroianni 15, Marzaioli 10, Murolo 9, Barsanti 9, Maggio 6, Matrone 3, Rappoccio, Ronconi.
Cassino: Birindelli 25, Petrucci 15, Bagnoli 13, Sergio 9, Panzini 9, Del Testa 7, Quartuccio, Marsili, Serra, Guglielmo n.e.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Generazione Vincente Cuore Napoli Basket - Virtus Cassino 69 - 72
 
Parziali: 17 - 15; 32 - 40; 52 - 58; 69 - 72.
 
Contro Cassino arriva la prima sconfitta dei Playoff della Generazione Vincente Cuore Napoli Basket che si arrende con il risultato di 72-69 in favore per gli ospiti.
Una partita che sembrava aver preso subito i binari della squadra azzurra, che nel primo quarto allunga subito nel punteggio.
Visnjic e Nikolic guidano la carica, mentre Cassino tiene botta con Panzini e Petrucci.
Il quarto decisivo però è il secondo, infatti gli ospiti mettono a referto ben 30 punti, il doppio di quelli partenopei, che si trova a rimontare 8 punti alla fine del primo tempo, per via anche della tripla da centrocampo allo scadere di Quartuccio.
A Cassino inizia a girare tutto per il verso giusto, non solo si sblocca Bagnoli, ma inizia ad entrare anche il tiro da 3.
Tiro da 3 che invece è nemico per la Generazione Vincente Cuore Napoli Basket, che chiuderà la partita con un pessimo 7/32 da 3.
Dopo il quinto fallo di Barsanti gli ospiti cercano più volte la fuga, ma Napoli non alza bandiera bianca nemmeno nel -11.
La partita sembra chiusa, ma i partenopei riescono a rifarsi sotto fino al -3.
Il tiro del pareggio se lo prende il migliore in campo della squadra di casa, ovvero Njegos Visnjic, ma la fortuna non premia i padroni di casa che cedono a Cassino in Gara 1.
In doppia cifra per Napoli: Visnjic (15), Nikolic (15), Barsanti (12), Mastroianni (11) e Maggio (10).
L'appuntamento ora è martedì, sempre al PalaBarbuto, per cercare di pareggiare la serie.
 
Tiri liberi:
Napoli: 20/27;
Cassino: 10/20.
 
Tabellini:
Napoli: Visnjic 15, Nikolic 15, Barsanti 12, Mastroianni 11, Maggio 10, Murolo 3, Marzaioli 3, Rappoccio, Ronconi, Matrone.
Cassino: Petrucci 16, Bagnoli 15, Sergio 13, Panzini 8, Del Testa 8, Birindelli 6, Quartuccio 5, Marsili 1, Guglielmo n.e., Serra n.e.