Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Nell'apposita sezione "Foto" del nostro portale www.campaniabasket.it, abbiamo pubblicato le foto del servizio fotografico effettuato durante la gara del Campionato regionale di Under 14 femminile, Girone C Campania:

 

Azzurra Cercola - GIVOVA Ladies Scafati 41-43

 

Palazzetto - Viale Dei Platani 4  CERCOLA (NA)

 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Questa mattina il presidente del Cuore Napoli Basket Ciro Ruggiero è stato negli uffici dell’agenzia di comunicazione Menthalia, partner del club partenopeo da inizio stagione.

“Stamattina ho incontrato il Ceo di Menthalia Marco Iazzetta per rafforzare l’accordo di partnership che ci lega alla loro bellissima realtà. Proseguiremo con entusiasmo il percorso collaborativo che permetterà di avviare diverse ed interessanti iniziative. In Marco Iazzetta e tutto il suo staff riconosco valore assoluto nella professione ma anche passione, sentimento e cuore tutti valori che si associano ai valori primordiali del Cuore Napoli Basket. Questa è l’ennesima conferma dell’intenzione del Cuore Napoli Basket di legarsi alle Eccellenze Campane di ogni ambito”.Immagine incorporata 1

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Promobasket Marigliano - Pallacanestro Cercola  53 - 57
 
Parziali: (7-11; 23-33; 41-40)
 
Disco rosso per la Promobasket Marigliano nella prima gara del 2017 nel campionato under 14 elite. I ragazzi di coach Mimmo Napolitano sono stati superati dalla Pallacanestro Cercola, seconda forza del torneo, che si è imposta in volata al Pala "Napolitano" con il punteggio di 57-53. Gara dai due volti: nella prima frazione i giovani di coach Agostino Romano hanno tenuto in mano le redini del gioco, andando meritatamente avanti di 10 al lungo intervallo, con Romano in grande evidenza. Cambia la musica nel terzo periodo con Simone De Riggi che si scatena letteralmente rivoltando la partita come un calzino. Il parziale della Promobasket, trascinata dal suo capitano che alla fine scriverà 34, è da applausi con l'ultimo parziale che inizia sul punteggio di 41-40 per i padroni di casa. Qui però viene nuovamente fuori la maggiore esperienza del Cercola che approfitta anche di un Marigliano che non ha nessun punto dalla panchina. I locali lottano fino alla fine ma non riescono più a rimontare ed il Cercola porta così a casa l'importante vittoria. 
 
Marigliano: De Riggi 34, Cennamo 7, Guarino 6, Terracciano 4, Marano 2, Allocca, Mauro, Ruzhina, Pirozzi, Trapanese n.e., Sasso n.e.. All.) Napolitano
 
Cercola: Romano 20, D'Ambrosio 13, Esposito G. 8, Romano 6, Quintavale 4, Ugliano 4, Langella 2, Savione, Esposito L. n.e., Fusco n.e., Rossi n.e., Verde n.e.. All.) Romano
 
Arbitri: Sasso di Mariglianella (Na) e Ricci di Somma Vesuviana (Na)
 
Usciti per falli: De Riggi e Guarino; fallo tecnico alla panchina del Cercola

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Cuore Napoli Basket - P. San Michele Maddaloni 80 - 61

15 - 20; 24 - 8; 16 - 21; 25 - 12.

Inizia con una vittoria nel derby campano il girone di ritorno per il Cuore Napoli Basket, che supera con il punteggio di 80-61 la Pallacanestro San Michele Maddaloni.
Una partita dai due volti, quella al PalaBarbuto. Nel primo e nel terzo quarto infatti gli ospiti sono riusciti a mettere in difficoltà i Cestisti dal Cuore Azzurro.
Nel secondo e nel quarto quarto invece i padroni di casa sono riusciti a prendere il largo, grazie soprattutto alla difesa. Infatti in questi due parziale il Cuore Napoli Basket ha concesso solo 20 punti a Maddaloni.
Decisivo come nella partita contro la LUISS Roma, il solito Visnjic, doppia doppia per lui da 23 punti e 10 rimbalzi. Assente Maggio, le note positive arrivano dai giovani Ronconi, Murolo e Rappoccio, 22 punti arrivano dalle loro mani.
In doppia cifra per i padroni di casa, oltre a Visnjic, anche Nikolic, Barsanti e Mastroianni.
Agli ospiti non basta una grande partita di Sansone, che ha tenuto a galla i suoi con delle conclusioni dalla distanza. Per Maddaloni ci sono anche 15 punti di Guagliardi e 15 di De Vincenzo.
Nel prossimo turno gli azzurri affronteranno in trasferta la Stella Azzurra Roma.

Tabellini:
Napoli: Visnjic 23, Nikolic 13, Barsanti 11, Mastroianni 10, Ronconi 9, Murolo 8, Rappoccio 5, Erra, Crescenzi, Malfettone.
Maddaloni: Sansone 19, Guagliardi 15, De Vincenzo 15, Luongo 7, Esposito 3, Carrichiello 2, Bentrad, Pascarella, Papa, Spallieri.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Miwa Energia Benevento, rinviata anche la gara interna contro il Basket Acerra.

Per la compagine giallorossa seconda gara consecutiva rinviata a causa delle nevicate cadute in città.

Per il secondo week end consecutivo, resta ferma ai box la Miwa Energia Cestistica Benevento che, dopo il rinvio della gara di sette giorni fa in quel di Succivo, il recupero è fissato il 25 gennaio alle ore 21.00, si è vista costretta a non disputare anche la gara in programma ieri alla Palestra Rummo contro il Basket Acerra, il tutto a causa delle copiose nevicate che hanno interessato tutto il territorio della provincia sannita.

Per i ragazzi di coach Marco Sorice, il ritorno alle gare ufficiali del Campionato di Basket di Promozione, dopo la pausa natalizia, è adesso fissato per lunedì 23 gennaio con la sfida in trasferta a Pozzuoli contro la Flavio Basket.

Fissata come detto, la data del recupero della sfida contro il Succivo, in questi giorni sarà concordata con gli avversari della Acerra anche il giorno del recupero della partita non giocata nella giornata di ieri.

Le numerose altre gare rinviate hanno determinato una classifica non del tutto attendibile dopo undici giornate di Campionato.

Classifica

1 Lokomotiv Flegrea 16 (10)

2 Fortitudo S.Antimo 14 (8)

3 All Mix Basket 12 (10)

4 AICS Basket Caserta 12 (10)

5 Nuovo Basket Marcianise 12 (10)

6 Pallacanestro Capua 12 (10)

7 Pik And Roll Pozzuoli 10 (9)

8 Basket Succivo 10 (9)

9 Cestistica Benevento 10 (8)

10 Sorriso Azzurro Sant'Antimo 10 (9)

11 Cus Napoli 8 (9)

12 Basket Acerra 6 (10)

13 Flavio BK Pozzuoli 4 (10)

14 Fortitudo BK Pozzuoli 4 (9)

15 Forio Basket 0 (9)

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Fine settimana pieno di successi per il Centro Basket Torre Annunziata che risponde presente su tutti i campi e si appresta ad assumere un ruolo da protagonista nella seconda parte della stagione. Sabato pomeriggio la formazione under 15 si impone sin da subito sull'Ercolano che nulla può contro la corazzata biancoverde che di fatto lancia la sfida alla Fortitudo Sorrento sua diretta inseguitrice. Nello Saldamarco e compagni si ritrovano soli al comando prima dell'ultima gara del girone di andata che li vedrà impegnati nella palestra della scuola media Tasso tra sette giorni nella città del limoncello. Buone le prove anche del rientrante Giuseppe Liccardo e di Salvatore Selleri oltre a Francesco Palma che partita dopo partita sembra riprendere il ritmo della passata stagione. Domenica mattina grande prova dell'under 16 che , seppur di misura, mette lo sgambetto alla capolista Sorrento e inanella la quarta vittoria consecutiva che rilancia i "Verdoni" in piena zona playoff. Ottimo, come sempre, il contributo di Antonio Cirillo e di  Alfredo Roy  che diventano di diritto due punti fermi su cui coach Stella può fare affidamento nel girone di ritorno. Domenica si ripartirà dalla Folgore Nocera che nella prima giornata di campionato portò a casa i due punti in finale di partita convulso. Dopo due mesi i ragazzi sembrano essere più consapevoli delle proprie forze, ma l'insidia di commettere un altro passo falso è dietro l'angolo così come la voglia di continuare la striscia di vittorie consecutive. Vittoria anche per l'under 14 in quel di Portici. Gara giocata a sprazzi da parte dei ragazzi di coach La Rocca, che vivono di corrente alternata ed in più di un'occasione danno modo ai padroni di casa di rientrare in partita: " Bisogna mostrare più cattiveria agonistica - afferma l'assistent coach Ciro Battiloro - la prossima gara sarà molto importante e se giochiamo come stasera a sprazzi non riusciremo a portarla in porto. E' un momento importante della stagione e non si può lasciare nulla al caso". Da notare il debutto di Antonio Izzo condito anche da un buon canestro, prossimo impegno contro il Vivibasket Napoli giovedì 26 gennaio. Grande entusiasmo per il gruppo pulcini in quel di Castellammare di Stabia, i bambini accompagnati da Erica Quartuccio e Rossella Graziano hanno dato vita ad un mini incontro che ha suscitato enorme entusiasmo tra i genitori:" Ripeteremo quanto prima questa esperienza - dichiara Erica Quartuccio- vedere i nostri lupacchiotti rincorrere un pallone è una gioia immensa".
 
Ufficio Stampa

CENTRO BASKET TORRE ANNUNZIATA

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

LA SACES MAPEI GIVOVA LASCIA A SCHIO L’ACCESSO ALLA FINAL FOUR

Si gioca al PalaRomare di Schio la gara che assegna la final four di Coppa Italia dove c’è posto per una squadra soltanto tra il Famila Schio e la Saces Mapei Givova Napoli. Le ragazze di Molino arrivano a giocarsi questa partita ad elevato coefficiente di difficoltà, dovendo ancora una volta rinunciare a Gonzalez e Pastore, e chiedendo quindi a Beatrice Carta di dirigere la squadra per quasi tutto l’incontro. Anche in casa Schio si registrano defezioni importanti (Yacoubou è out, mentre Gatti è tenuta in panchina a riposo) e la gara si sviluppa subito sui binari dell’equilibrio: per la formazione di Mendez marchiano il tabellino tutte le giocatrici che mettono piede in campo, mentre in casa Dike è l’avvio super di Carta e Gray a decidere il 13-12 del 7’ che poi a fine tempo diventa 17-14. Il secondo quarto vede il sorpasso Saces Mapei Givova dopo un minuto: 17-18 con Beatrice Carta in controllo della gara. Partita equilibrata giocata punto a punto, e vantaggio esterno che continua anche a metà periodo con la tripla di Chesta (22-23). Schio con i canestri di Macchi prova a scappare e vola fino al 29-23; il siluro di Plaisance e il gioco da tre punti di Gray lasciano però qualsiasi discorso aperto visto che, a due minuti dal ventesimo minuto, le due squadre sono sempre lì: 31-29. Il finale di tempo è però tutto delle campionesse d’Italia che capitalizzano alcune disattenzioni delle viaggianti, per chiudere sul 38-32 il primo tempo. Non è l’inizio di ripresa immaginato dalla panchina Dike, quello che va in scena al rientro delle squadre dagli spogliatoi: il 5-0 propiziato da Sottana scava il primo break importante della gara e porta il Famila sul 43-32. Non è finita perché le padrone di casa sembrano avere una marcia in più: il dominio a rimbalzo produce l’ulteriore accelerata che descrive il 51-34, e successivo 54-37 del 25’ propiziato dal canestro di Macchi. La Dike si aggrappa a Gray e il pivot americano, in una serata in cui Cinili e Gemelos non trovano con facilità la via del canestro, segna i punti del 59-39. Il Famila non si ferma più però: un gioco in attacco estremamente fluido riesce ad approfittare delle scarse rotazioni napoletane, e produce la spallata decisiva: a fine terzo quarto si arriva con un eloquente punteggio di 68-45 e già quattro atlete in doppia cifra per la squadra di casa. L’ultima frazione non regala particolari sviluppi nel divario tra le due formazioni in campo, e quando mancano cinque minuti il punteggio descrive un 77-51 che non lascia alcuna possibilità alla rimonta napoletana: finisce 86-54 e in casa Dike diventa assolutamente prioritario il recupero di Gonzalez e Pastore in cabina di regia in vista della ripresa del campionato: domenica pomeriggio arriva a Napoli il Fila San Martino di Lupari.

I tabellini. Saces Mapei Givova Napoli: Pastore ne, Cinili  4, Carta 10, Chesta 8, Gonzalez ne, Dentamaro 0, Sorrentino ne, Gray 21, Gemelos 0, Plaisance 11. Famila Schio: Martinez 7, Bestagno 2, Gatti ne, Myem 8, Tagliamento 6, Anderson 12, Masciadri 0, Zandalasini 16, Sottana 15, Ress 4, Macchi 16.

 

Ufficio Stampa e Comunicazione
SACES MAPEI GIVOVA DIKE BASKET NAPOLI SSD ARL
Via Argine Nord,927 – 80147 Napoli NA
Tel: +39 0815619232
Fax: +39 0815619232
e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Salerno s’arrende a Vicenza e all’influenza: granatine fiaccate, Velcofin sul velluto

Coach Russo: “Ma da ora vietato sbagliare” . Cordoglio per la scomparsa del prof. Marino

Ancora una sconfitta per il Salerno Basket ‘92, che resta fanalino di coda della classifica del campionato di A2 femminile. Al Palasport di Vicenza le locali della Velcofin hanno vita piuttosto facile contro le granatine: 73-37 il finale, con Jakovina sugli scudi (23 punti, top score della gara) che lancia le venete al secondo posto solitario in classifica. La formazione campana, di contro, ha affrontato il match con tanti, troppi cerotti, che sono andati ad aggiungersi a una già maggiore esperienza e qualità delle avversarie: De Mitri, Assentato, Zolfanelli e Ceccardi hanno giocato febbricitanti e questo non ha certamente aiutato il giovanissimo roster di coach Russo. Per giunta, anche Meschi ha dovuto abbandonare la contesa per un infortunio alla caviglia: da segnalare l’esordio assoluto di Sara Galdi, classe 2000, prodotto del settore giovanile salernitano.

“Difficile commentare questa prestazione, viste le condizioni nelle quali eravamo. Se con Marghera l'avevamo buttata via a causa di ingenuità ed errori da non ripetere, questa volta non c'è stata mai gara – dice amaramente coach Russo - Vicenza è una squadra già fortissima di suo e stasera ha avuto vita facile, mettendoci del suo con ottime percentuali al tiro. Adesso dobbiamo recuperare le forze e tornare subito quelle di sabato scorso, al netto degli errori di cui detto. C'è bisogno di tutte per rimetterci in carreggiata e continuare a crescere, perché da ora sarà vietato sbagliare”.

Aspetto sportivo a parte, il Salerno Basket ’92 – con patron Angela Somma in testa – è fortemente colpito dalla scomparsa a 95 anni del prof. Armando Marino, figura storica della pallacanestro cittadina. “Un grande appassionato, grazie a lui ho vissuto i miei migliori anni da giocatrice – ricorda Somma – Ha inculcato la giusta mentalità nelle atlete che ha allenato col Basket Salerno in un periodo in cui non era facile che le donne potessero dedicarsi a questo sport. Ha speso con dedizione il suo tempo nelle palestre, dando tanto a tutto l’ambiente. Ci associamo commossi, personalmente e come società, al dolore che ha colpito la famiglia”.

TABELLINO   -   VELCOFIN VICENZA-SALERNO BASKET 73-37 (17-9; 38-18; 53-26)

VICENZA: Diodati 5, Pegoraro 2, Madonna 11, Caldaro 13, Stoppa 2, Jakovina 23, Nicolodi 8, Ferri 6, Cappozzo, Pieropan 3. All: Corno.

SALERNO: Esposito ne, Seskute 5,Caputo ne, De Mitri, Zolfanelli 8, Ceccardi 8, Assentato 2, Meschi 7, Galdi, Kenny 7. All: Russo.

Arbitri: Matteo Bergami e Lorenzo Grazia di S. Pietro in Casale (BO)

 

Salerno, 15 gennaio 2017                                               

Ufficio stampa Salerno Basket ‘92                                                                                                                                    

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Ass. Atria Ruggi ancora a secco, al Pala dei Platani troppe distrazioni.

Di Concilio “Credo in questo gruppo”

SALERNO. Sono ancora zero le vittorie per l’Ass. Atria Ruggi Salerno in questo inizio 2017. Anche a Cercola la compagine salernitana deve alzare bandiera bianca, 53-40 il finale.

Ma come ci ha abituato nelle ultime giornate di campionato, l’inizio di gara è propositivo per Guastafierro&Co, che raggiungono anche il +5 di vantaggio, salvo poi farsi recuperare e superare a fine primo quarto, 12-11. Black out totale nel secondo e terzo periodo di gioco, 17-6 e 13-5 i rispettivi parziali, fasi in cui il team di coach Pignata sembra totalmente privo di fiducia e convinzione nei propri mezzi sia nella metà campo difensiva che offensiva. Negli ultimi dieci minuti di gara, al massimo vantaggio cercolese (+20), l’Ass. Atria ha una reazione raggiungendo il -11, ma è troppo tardi. “Commentare questa partita mi risulta molto difficile perché non è stata una semplice sconfitta, ma una partita mai iniziata o forse giocata per meno di un quarto” – il lucido pensiero post gara di Di Concilio – “Non abbiamo avuto la testa giusta in campo e quindi anche un semplice passaggio o un terzo tempo o difendere ci risultava difficile. Ma credo tanto in questo gruppo e sono fiduciosa per il lavoro che faremo in settimana al fine di prepararci al meglio per la gara contro Ariano Irpino, avversario giovane ed ostico”.

SETTORE GIOVANILE. Weekend di sconfitte anche per l’Ass. Atria Ruggi under 14, che priva di pedine importanti, perde con autorità contro la temibile Azzurro Cercola 15-61. Stessa sorte anche per l’under 13 maschile della Scuola Basket Salerno, che cede al Pala Silvestri 23-40 contro il Canossa Basket.

Ufficio Stampa Basket Ruggi Salerno

 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Una vittoria che coincide con il buon momento di forma della Gma Pozzuoli. I bianco-granata  guidati dal tecnico Mauro Serpico battono per 97-64 la Megaride Napoli e continuano la loro scalata in vetta alla classifica della serie C Silver. Una gara che i flegrei hanno chiuso con sei uomini in doppia cifra e con il solito Sasà Errico che chiude in doppia doppia (17 punti e 10 rimbalzi). Ma nel complesso è la difesa che è piaciuta della squadra puteolana che ha concesso davvero poco ai cugini partenopei. Una prova di gruppo dove il tecnico flegreo ha centellinato i minuti per tutti i giocatori del roster dando spazio ai giovani Mehmedoviq e De Rosa per gran parte dell'incontro. Nel primo quarto Orsini e compagni cominciano subito a far capire su che binari scivolerà l'incontro (26-15 al 10'). E' un crescendo per Pozzuoli man mano che trascorrono i minuti nonostante la serata non esaltante dal perimetro. A metà partita il vantaggio aumenta con Longobardi e capitan Orsini sugli scudi (51-34 al 20'). La seconda parte del match viaggia a ritmi piuttosto sostenuti visto che il risultato è più che deciso (81-47 al 30'). Negli ultimi dieci minuti c'è spazio anche per i baby Conforto e Denadic.

POST PARTITA Soddisfazione nel dopo gara in casa flegrea. "Era importante vincere, loro sono un'ottima formazione - ha detto coach Mauro Serpico -. Abbiamo segnato tanto ma mi è piaciuto il modo in cui abbiamo difeso. Mi è piaciuto la voglia che abbiamo espresso in campo anche sul + 30 in nostro favore. La grinta e, poi, l'intensità. Mentre, in attacco siamo stati troppo confusionari cercando molte volte le conclusioni individuali, mentre, sarebbe state meglio approfittare degli schemi girando la palla e entrando di più nel pitturato. Abbiamo forzato tanto, mentre, dovevamo pensare di più. Ottima la gara di De Rosa così come Mehmedoviq. Conforto sta entrando nei meccanismi così come Denadic e Markovic. I giovani sono parte integrante del nostro progetto".

GMA POZZUOLI 97 - MEGARIDE NAPOLI 64

Gma Pozzuoli: Harney 10, Stevens 12, Orefice 13, Longobardi 13, Loncarevic 9, Mehmedoviq, Errico 17, De Rosa 5, Orsini 18, Conforto, Denadic. All. Serpico

Megaride Napoli: Urso 6, Zollo 4, Del Prete 11, Fiore 16, Barbieri 6, Gallo 1, Mennella, Finamore, Bordi 10, Erra 2, Morgillo 7, Federico 1. All. Carrozzo

Arbitri: Morra e Marino

NOTE

Tiri da 2: Pozzuoli 25/46 - Napoli 21/40

Tiri da 3: Pozzuoli 8/23 - Napoli 2/20

Tiri liberi: Pozzuoli 23/31 - Napoli 16/24

Rimbalzi: Pozzuoli 45 (Errico 10) - Napoli 37 (Bordi 7)

Palle perse: Pozzuoli 7 - Napoli 22

Palle recuperate: Pozzuoli 25 - Napoli 8

Valutazione: Pozzuoli 133 (Orsini 31) - Napoli 34 (Fiore 12)